‘IL PERSONAGGIO DEL LUNEDI’ GINA LOLLOBRIGIDA

UNA NOVANTACINQUENNE CHE FA ANCORA PARLARE DI SE'

Gina Lollobrigida nasce a Subiaco, in provincia di Roma, il 4 luglio 1927. Il suo vero nome è Luigia ma da sempre viene chiamata Gina. La famiglia d’origine, durante la liberazione dell’Italia da parte delle Forze Alleate, a seguito di alcuni bombardamenti anglo-americani, perde tutti i propri averi. Nonostante il nuovo status economico, i genitori , consapevoli dell’importanza della cultura, la iscrivono all’Istituto di Belle Arti di Roma. Gina, per contribuire al pagamento degli studi, non ancora ventenne, fa l’attrice nei primi fotoromanzi.

Quasi per caso, nel 1947, partecipa al Concorso di Miss Roma e arriva seconda. Pur non essendo la vincitrice,  è talmente apprezzata per la sua bellezza che la fanno concorrere nella finale di Miss Italia. Anche questa volta non vince, arriva terza, anche questa volta tutti riconoscono la sua bellezza, quella bellezza che la farà diventare un sex symbol in tutto il mondo.

La sua  carriera è strepitosa. Tutto comincia quando l’attrice Silvana Pampanini mette “una buona parola” per farle ottenere una piccola parte in uno dei suoi  film. Lei, la ‘Lollo nazionale’ pur non essendo la protagonista del film, viene notata niente di meno che da un importante regista di Hollywood. Con lui, senza pensarci due volte, firma un contratto di esclusiva. Purtroppo, però, quasi subito, capisce di non essere libera di poter decidere se accettare o rifiutare i ruoli e i film che le propongono. I contratti, come si sa, sono contratti e così, sino al 1959, non può girare film negli Stati Uniti. L’unica cosa che ottiene è la possibilità di interpretare film girati in Europa con produttori statunitensi.

Tale possibilità contribuisce a farla diventare, con Sophia Loren, una delle attrici italiane più conosciute e apprezzate nel mondo. La sua carriera è costellata da premi e da riconoscimenti. Gira, complessivamente, oltre sessanta film ottenendo su undici nomination sei David di Donatello, due Nastri d’Argento e un Premio Roma. In Italia gira con registi come Alberto Lattuada, Vittorio De Sica, Mario Monicelli, Pietro Germi, Mario Soldati nonché con importanti registi francesi e americani. Lavora con attori del calibro di Marcello Mastroianni, di Tony Curtis, di Frank Sinatra, di Burt Lancaster, di Antony Queen, di Sean Connery, di Humphrey Bogart, di Gerard Depardieu e di Yul Brynner.

Negli anni 70’ abbandona volontariamente il cinema per dedicarsi alla fotografia e alla scultura. Anche in questi due settori ha successo. In ambito della fotografia fotografa importanti personalità tra cui  Henry Kissinger, Paul Newman, Salvator Dalì mentre in quello della scultura espone le sue opere in Cina, in Russia, in Qatar e negli Stati Uniti.

Il desiderio di recitare è, però, sempre forte e, nel 1972, Ricopre la parte della fata Turchina nella produzione televisiva ‘Le avventure di Pinocchio’ di  Luigi Comencini. Partecipa, nel 1985, ai serial televisivi statunitensi ‘Falcon Crest’ e ’Decpetions’ e, nel 1986, a due episodi del serial televisivo ‘Love Boat’.

Gina Lollobrigida, il 2 febbraio 2018, riceve un importante riconoscimento che solo altre quattordici persone italiane possono vantarsi di aver ricevuto: una Stella sulla ‘Hollywood Walk of Fame’ ovvero una stella sulla ‘Passeggiata delle celebrità’.

Il suo mito, nonostante abbia smesso di recitare da una vita, è ancora vivo. Bisogna ammetterlo lei fa parte di quella categoria di persone  di cui, bene o male, si parlerà sempre. Va detto che l’infinito gossip che, per un motivo o per l’altro, la vede protagonista e permette alle varie generazioni di poterla conoscere.

A cura di Flavio Fera

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni