I TRE MOSCHETTIERI - Alexandre Dumas

La letteratura universale
a cura di Antonella Di Vincenzo

INCIPIT

Il primo lunedì del mese d'aprile 1625 il borgo di Méung ovenacque l'autore del Romanzo della Rosa, sembrava esser in unacosì completa rivoluzione, come se gli ugonotti vi fossero venutia fare una seconda Rochelle. Molti borghigiani vedendo correrele donne lungo la strada maestra, sentendo i fanciulli gridare sullimitare delle porte, si sollecitavano ad indossare la corazza, equi-librando il loro portamento alquanto incerto col mezzo di un mo-schetto o di una partigiana, o dirigendosi verso l'osteria delFranc-Meunier, davanti alla quale si affrettava ed ingrossava diminuto in minuto, un gruppo compatto, rumoroso e pieno di curiosità.

 

FINIS

Planchet ottenne da Rochefort il grado di sergente nel reggi-mento di Piemonte.Il signor Bonacieux viveva molto tranquillamente, ignorandoperfettamente ciò che era accaduto a sua moglie, senza punto in-quietarsene. Un giorno ebbe l'imprudenza di ricordarsi alla me-moria del ministro: il ministro gli fece rispondere, che avrebbe to-sto proveduto perchè d'ora innanzi non gli mancasse più niente.Di fatti, l'indomani, il signor Bonacieux, essendo uscito allesette di sera per portarsi al Louvre, non ricomparve più nella stra-da Fossoyeurs. Il parere di quelli che si credevano meglio infor-mati fu, ch'egli fosse nutrito ed alloggiato in un qualche castelloreale, a tutte spese della Sua Generosa Eccellenza.Le più circostanziate informazioni di tutti gli attori di questoromanzo si avranno nell'altro che vi fa seguito col titolo - VENTIANNIDOPO.