IL SANTO DEL GIORNO 24 marzo

Santa Caterina di Svezia, Religiosa

Nacque agli inizi del XIV secolo da nobile famiglia, la madre - la celebre S. Brigida - affidò la bambina all’educandato delle religiose del Monastero di Rosberg. Caterina cominciò presto a staccare il cuore dai passatempi e divertimenti della sua età, per darsi a Dio nel suo stato verginale. Fu molestata dal demonio e dovette soffrire, ma non desistette dai suoi propositi. Dovette però ubbidire al padre e passare a nozze con un nobile e ricco cavaliere. Caterina non cedette i suoi alti ideali ed entrambi gli sposi vissero in perpetua continenza, con i voti di castità. Dovette quindi subire beffe e insulti, anche da un fratello. Quello che desiderava, era seguire la volontà di Dio. Morto il padre, seguì la madre a Roma nella sua opera di apostolato tra gli infermi, i miseri e i derelitti. Intanto anche il pio sposo fu chiamato da Dio al premio celeste. Giovane e avvenente fu insidiata da parecchi uomini. Caterina non cedette alle lusinghe e rifiutò sempre altre nozze. Si affidava a Dio nella continua preghiera. Per 25 anni rimase con la madre fino all’ultimo respiro. Ne portò le reliquie in Svezia e si ritirò in un monastero, diventandone la superiora e dove morì il 22 marzo 1381.

 
Altri Santi 24 marzo : Beato Diego Giuseppe da Cadice ,- Beato Giovanni dal Bastone , - San Mac Cairthind , - Beata Maria Karlowska , Serafina del S. Cuore (Clotilde Micheli) - San Secondino - Santi Timolao, Dionigi, Pauside, Alessandro, Romolo e Alessandro

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni