IL SANTO DEL GIORNO 26 maggio

San Filippo Neri Sacerdote

ALTRI SANTI: Sant' Andrea Kaggwa, San Berengario di Saint-Papoul, San Desiderio di Vienne, Sant'Eleuterio, Santa Felicissima, Santi Giovanni Doan Trinh Hoan e Matteo Nguyen Van Phuong, San Giuseppe Chang Song-jib, San Lamberto di Vence, Santa Maria Anna di Gesù de Paredes, San Pietro Sanz i Jordà, San Ponziano Ngondwe, San Prisco.

Nacque a Firenze da ricca famiglia nel 1515. Ebbe un carattere singolarmente mite, così da essere chiamato "Pippo il Buono". Finiti gli studi e fatto sacerdote, si diede con tutte le forze alla propria santificazione. Il demonio gli suscitava violenti moti della carne, che egli vinceva coll'orazione e coi digiuni.Amava molto i poveri ed era di continuo a contatto con il popolo; visitava gli ammalati nelle loro case e negli ospedali, e li serviva di giorno e di notte. Però prediligeva i giovani, e la sua stanza era divenuta il loro ritrovo gradito. La sua parola era ricca di facezie e comunicava agli astanti l'allegria santa che traboccava dal suo cuore: i suoi detti ai giovani sono passati alla posterità come proverbi di grande sapienza. A S. Maria della Vallicella fondò la Congregazione dell'Oratorio che fu di aiuto alla Chiesa nell'educazione della gioventù. Filippo, semplice e umile, rifuggì sempre gli onori e dignità ecclesiastiche, più volte offertegli. Morì il 26 maggio del 1595, a 80 anni. I medici gli trovarono due costole adiacenti al cuore inarcate a causa dei violenti battiti. Famose le sue parole “State buoni se potete”.
 

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni