IL SANTO DEL GIORNO 4 maggio

San Ciriaco di Gerusalemme Vescovo e martire
ALTRI SANTI 4 maggio
Santi Agapio e Secondino, Sant' Antonina di Nicea, San Floriano di Lorch, Santi Giovanni Houghton, Roberto Lawrence, Agostino Webster e Riccardo Reynolds, San Silvano di Gaza e 39 compagni

La chiesa di S.Ciriaco ad Ancona è il monumento più insigne e l'inconfondibile punto di riferimento della città a forma di ancora.L'immagine di San Ciriaco, poi è stata impressa nei secoli sulle monete anconetane e ripetuta nelle opere degli artisti, così come il nome di San Ciriaco è stato incluso nei pubblici decreti cittadini e ripetuto nelle preghiere dei fedeli. Ciriaco fu Vescovo di Ancona sulla metà del IV secolo: il suo episcopato coincise con la fine delle persecuzioni romane ai tempi di Costantino imperatore. La leggenda racconta che fu S. Ciriaco, giovane palestinese, a dare le informazioni A S. Elena per ritrovare i resti della S. Croce sul Calvario, dentro una Cisterna. Da cui il nome Criaco : “quaerenda crux “ . Convertito ed approdato ad Ancona, ne divenne vescovo, con grande successo apostolico. Sempre secondo la tradizione, egli sarebbe ritornato, da vecchio, a Gerusalemme, pellegrino nei luoghi della sua gioventù e della vita di Gesù. Qui, la spada dei giustizieri di Giuliano l'Apostata avrebbe interrotto il suo viaggio. Le sue reliquie tornarono ad Ancona, e furono poste nell' anello dell'ancora formata dalla città adagiata tra mare e monte. 

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni