Imprese di ricerca e sviluppo: il primato in Italia è a Milano

Sono quasi mille (su 5mila a livello nazionale) in Lombardia le imprese specializzate nel settore della ricerca e sviluppo tra biotecnologie, scienze naturali, ingegneria, scienze sociali e umanistiche, a Milano 584 imprese e 5.112 addetti

Emerge da un'elaborazione della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi in occasione del convegno di Innovhub SSI sul bando europeo SME Instrument tenuto il giorno 22 nella sede della Camera di commercio a Milano e diretto alle imprese che innovano e puntano ai mercati esteri.
Le imprese della ricerca e sviluppo in Italia sono circa cinquemila e occupano 29 mila addetti. Tra i territori, prima per concentrazione di imprese è Milano con 584 e 5.112 addetti, seguita da Roma, con 555 imprese e 4.235 addetti, Torino con 219 imprese e 2.400 addetti e Napoli con 219 imprese e 700 addetti. Vengono poi, Bologna, Firenze, Bari, Padova, Trento e Brescia che superano tutte le 100 imprese.

Hanno oltre 7 mila addetti e pesano il 20% delle imprese italiane (4.987) e il 25% degli addetti nazionali del settore (29 mila). Milano concentra 584 imprese, il 12% del totale e oltre 5.100 addetti, ovvero il 18% nazionale. Vengono poi Brescia con 100 imprese, Monza e Brianza con 63 e Bergamo con 62. E il settore cresce, del 3% in Lombardia e del 4% a Milano in un anno e, rispettivamente, del 21% e 12% in cinque anni. Circa la metà delle imprese nel settore, sia in Italia sia in Lombardia, sono attive nella ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali e dell'ingegneria.

 


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni