LA CODA DEL DRAGO - Ultima puntata

Barlett aveva conosciuto Angela Gutierrez quando questa aveva accompagnato il padre nella sua villa. Le aveva messo immediatamente gli occhi addosso, e deciso quindi di fare quello che le aveva fatto. Si venne poi a scoprire che la Pontiac verde veniva tenuta da Barlett in una rimessa occultata sotto quella principale che ospitava la Lincoln Continental e la Ford abitualmente da lui utilizzate. Inoltre questi, dopo avere massacrato Angela, era tornato alla sua abitazione dove si era ripulito con una doccia e cambiato d'abito, poiché Luis lo aveva notato e riferito alla giuria che nel mattino l'attore era vestito in maniera diversa. Quel giorno poi la ragazza che avevo avuto modo di incontrare era di riposo. La somma che l'assassino aveva donato a Luis era stata di diecimila dollari, somma che il mio cliente una volta saputo quale mostro era stato il suo datore di lavoro aveva deciso di bruciare come sterco del demonio. Howard e io avemmo dei problemi per ciò che avevamo fatto: più che altro io perché accusato di furto dall’avvocato difensore di quel farabutto di attore. Ma riuscii a sfangarla anche questa volta e così Luis Gutierrez, che viste le attenuanti ottenute evitò il carcere e poté quindi fare ritorno a Durango con la bara della sua povera e sfortunata bambina e con quella dell’altrettanto sfortunata moglie Miranda.

Forse il tempo, che almeno quello dicono sia galantuomo, lo avrebbe aiutato a lenire il dolore, e ad andare avanti seppure sempre immerso nel ricordo indelebile del suo passato.

Un passato che non può non schiacciare chi ne porta il peso.

Antonio Mecca


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni