LA NAZIONE DELLE PIANTE

Mostra alla Triennale (01 marzo - 01 settembre 2019)

Le piante appaiono spesso come degli organismi inanimati. Questa mostra al Palazzo della Triennale, nasce con lo scopo di farci capire quanto complessi e sociali siano questi numerosi abitanti della natura. La mostra è a cura di Stefano Mancuso, tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia vegetale.

Gli allestimenti giocano sul fattore sorpresa.

All'ingresso della mostra, infatti, una bella immagine di piante rigogliose e verdissime fa da riparo ad una tigre che, per essere vista, richiede un piccolo sforzo di attenzione.

Una sala presenta un'installazione fatta di barre colorate verticali. Mettono a confronto la lunghezza del DNA di specie viventi diverse. Molte piante hanno una catena di DNA molto più lunga e complessa di quanto ci si aspetti e alcune specie sono presenti sulla Terra da ben 80.000 anni. E' il caso del bosco di pioppi, ribattezzato Pando (dal latino "mi espando", "mi estendo") formato da 47 mila esemplari che si estende su una superficie di 43 ettari nello stato americano dello Utah, nell'ovest degli Stati Uniti.

In un'altra stanza ci si ritrova immersi nel buio. Tempo qualche secondo, l'accendersi di luci di colore diverso, ad altezze diverse, mostrano come e quanto le piante siano organismi "sociali" che comunicano tra di loro e con la terra in modo continuo.

Seguono altre sale in cui, artisti di nazioni diverse, affrontano il tema della sostenibilità per difendere questo enorme patrimonio naturale.

E allora si scopre che l'isola di Cuba è tra le nazioni più avanzate per quanto riguarda l'edilizia sostenibile o che è possibile realizzare vestiti e mobili usando la plastica riciclata.

Antonella Di Vincenzo

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni