I 1000 VOLTI DI LOMBROSO

Mole Antonelliana, 25 settembre 2019- 6 gennaio 2020

Il Museo Nazionale del Cinema di Torino ospita, dal 25 settembre 2019 al 6 gennaio 2020 la mostra i 1000 Volti Di Lombroso. Si espone per la prima volta una selezione di fotografie appartenenti al fondo fotografico dell’Archivio del Museo di Antropologia criminale “Cesare Lombroso” dell’Università di Torino, in parte restaurate per l’occasione.
Lombroso è considerato il padre fondatore della criminologia. Si tratta di un percorso emozionale tra maschere e sistemi di riconoscimento facciale che conferma, ancora una volta, che il volto sia il più importante luogo di espressione dell’anima.
La mostra è a cura di Cristina Cilli, conservatrice e responsabile dell'Archivio del Museo, Nicoletta Leonardi, storica dell'arte e docente presso l'Accademia Albertina di Torino, Silvano Montaldo, direttore scientifico del Museo e docente presso l'Università degli studi di Torino e Nadia Pugliese, borsista di ricerca presso l’Archivio del Museo e rientra nel quadro delle celebrazioni del decennale dell’apertura del Museo Lombroso.
La mostra prevede l’esposizione di 305 fotografie che dialogano con 13 disegni, 2 manoscritti, 1 pannello illustrativo per la didattica e la divulgazione, 1 calco in gesso di un cranio e 1 maschera mortuaria in cera, 2 strumenti scientifici, 2 manufatti realizzati da pazienti psichiatrici, 1 scultura, 11 libri e 1 rivista per un totale di 340 exhibit.
La mostra vuole creare un parallelo tra le numerose fotografie di volti presenti nel fondo e le diverse sfaccettature del pensiero lombrosiano evidenziando lo stretto legame tra fotografia e ruolo sociale della scienza sul finire del XIX secolo e l'inizio del XX secolo. Tra il 1860 e il 1909 Lombroso raccolse, grazie alla sua fitta rete di relazioni con criminologi, psichiatri e medici legali, un'enorme quantità di immagini di soggetti appartenenti prevalentemente al mondo della psichiatria e a quello della criminalità.
Il percorso espositivo si articola in 5 sezioni: dall'immagine del folle e alla nascita dell’antropologia criminale; brigantaggio, delitto politico, criminalità minorile; donna delinquente; criminologia, razzismo e omosessualità; dalla fotografia segnaletica alla polizia scientifica.
Previste visite guidate gratuite con i curatori: sabato 5 ottobre 2019, ore 10:30 e ore 11:30; sabato 16 novembre 2019, ore 10:30 e ore 11:30; sabato 7 dicembre 2019, ore 10:30 e ore 11:30.
Durata 50 min. Prenotazioni on line al link https://mnc7maggio2017.wufoo.com/forms/x19m4o461nk3yem/

Veronica Geraci
Ufficio Stampa
Museo Nazionale del Cinema

Foto in alto: criminale atavico

Foto in basso: prostitute ladre

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni