NATUROPATIA IN BREVE 01/01

Nuovi propositi per il 2023. (Seconda parte)

A volte, però, questo effetto può portare a sopravvalutare le proprie capacità, a darsi obiettivi poco realistici e difficilmente raggiungibili, generando frustrazione, per questo è importante restare “con i piedi per terra”. Bisogna quindi portare avanti questa grande opportunità di cambiamento con consapevolezza, nello spirito di migliorarsi sempre, con forza di volontà e determinazione. È inoltre necessario capire come mantenere i buoni propositi durante tutto l’anno, trasformandoli in abitudini consolidate e integrandoli mano a mano nella vita quotidiana. Può essere utile, per esempio: condividerli con gli altri per avere quindi il sostegno di chi ci sta vicino e ci vuole bene e spronarci nel momento in cui dovessimo incontrare delle difficoltà; procedere per gradi, tenendo traccia dei risultati progressivi e non pretendendo invece il “miracolo” in poco tempo; non giudicarci e non essere troppo severi con noi stessi, qualora non dovessimo raggiungere la meta sperata; chiedere comunque un parere e un aiuto al proprio naturopata se i buoni propositi per il nuovo anno riguardano questioni di salute. Ecco i nuovi propositi, (continua domani).

Claudio Dianese Naturopata
www.egiabenessere.it

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni