NATUROPATIA IN BREVE 152

Verdura di stagione: zucca

La zucca è un alimento ricco di minerali (contiene infatti potassio, sodio, calcio, rame, fosforo, selenio, ferro, zinco e manganese), vitamine A, B ed E (con proprietà antiossidanti), fibre e alcuni amminoacidi come il triptofano, l'acido glutammico, l'acido aspartico, la tirosina e l’arginina. La zucca possiede pochissime calorie, per questo può essere consumata anche durante una dieta. Tra le sostanze contenute nella zucca vi è il betacarotene, che apporta numerosi benefici all'organismo: oltre a prevenire diverse patologie (pare sia efficace nella prevenzione del tumore e nella cura dell'ipertensione e del diabete), è capace di combattere i radicali liberi (responsabili dell'invecchiamento delle cellule e dei tessuti), svolge una funzione protettiva del sistema circolatorio, infine è un ottimo antinfiammatorio.
Fin dall'antichità sono note le proprietà rilassanti e sedative della zucca, quindi consigliata a chi soffre di ansia, insonnia e nervosismo diffuso. La polpa dell’ortaggio, invece, può avere applicazioni topiche, per lenire infiammazioni e scottature della pelle, contiene molta acqua e pochissimi zuccheri. La tipologia più diffusa è la zucca dalla forma tonda, ma altrettanto lo è quella allungata, chiamata “napoletana”. Le zucche utilizzate a scopo ornamentale appartengono invece alla categoria delle “Legenarie”.
Claudio Dianese Naturopata

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni