NATUROPATIA IN BREVE 54

Caldo? Sete? Ecco la soluzione. (Seconda parte)

3) Acqua e menta

Se amate il sapore della menta, piuttosto che ricorrere a uno sciroppo di produzione industriale, provate a realizzarne uno in versione casalinga, oppure affidatevi a una semplice tisana alla menta, da consumare fredda. La potrete acquistare in erboristeria oppure preparare utilizzando due cucchiaini di foglie di menta essiccate per tazza, oppure una manciata di foglie fresche per ottenere un decotto.

4) Karkadè

Il karkadè non è un vero e proprio tè, ma un infuso di fiori. La bevanda viene preparata utilizzando i fiori di ibisco essiccati. Le bustine di karkadè si trovano facilmente in erboristeria o nelle botteghe del commercio equo. Il karkadè è anche conosciuto come tè rosso. È dissetante e può essere bevuto anche freddo.

5) Tè verde

Così come il karkadè, anche il tè verde può essere consumato freddo. Per accelerare il raffreddamento, potrete aggiungere alcuni cubetti di ghiaccio nella tazza, oppure direttamente in una brocca. È bene ricordare che i beduini del deserto sono soliti bere del tè caldo per contrastare l'usura, nonostante le elevatissime temperature esterne. Provare per credere.

6) Acqua di fragole

Ecco una bevanda dissetante salutare ed originale. Si tratta dell'acqua di fragole, che risulta ottima se preparata con fragole appena raccolte, magari dal proprio orto, oppure con fragoline di bosco, che possono eventualmente essere sostituite dai lamponi. L'acqua di fragole può essere dolcificata utilizzando la stevia.


Claudio Dianese Naturopata

claudio.dianese@gmail.com

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni