NATUROPATIA IN BREVE 7

Come eliminare il dolore cervicale

Quando si parla di  "cervicale"  (in  linguaggio  tecnico cervicalgia)  si  intende  un  dolore  al  livello  del  collo.  Il dolore parte dal  collo  e  può  irradiarsi  alle  spalle,  alle braccia  e  alle  mani  (cervico-brachialgia),  rendendo difficoltosi  i  movimenti.  La  cervicalgia  è  uno  dei  più diffusi disturbi muscolo-scheletrici, soprattutto dopo i 30 anni; il dolore, generalmente di grado lieve o moderato, ma  fastidioso,  può  persistere  per  mesi  o  addirittura anni.  Non mancano i casi di cervicale  in  età  giovanile, ma  in  questa  fascia  d'età  le  cervicalgie  sono  quasi sempre dovute a semplici contratture muscolari. Dal punto  di  vista della  prevenzione,  è indispensabile controllare  i  fattori  di  rischio;  è  dunque  necessaria  la correzione  della  postura,  soprattutto  per  chi,  come  gli operatori al computer, tende ad assumere posizioni fisse per  molto  tempo,  con  affaticamento  generale  dei muscoli di collo, braccia e spalle. Anche l'esercizio fisico, massaggi mirati con  tecniche  manipolative  e  lo stretching  sono  ottime  misure  preventive  per  evitare l'insorgenza  delle  cervicalgia  o  le  sue  ricadute. L’arnica o l’artiglio del diavolo riescono ad alleviare i dolori muscolari grazie alle loro  proprietà  antinfiammatorie.

Claudio Dianese Naturopata 

claudio.dianese@gmail.com

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni