NATUROPATIA IN BREVE 7

Come eliminare il dolore cervicale

Quando si parla di  "cervicale"  (in  linguaggio  tecnico cervicalgia)  si  intende  un  dolore  al  livello  del  collo.  Il dolore parte dal  collo  e  può  irradiarsi  alle  spalle,  alle braccia  e  alle  mani  (cervico-brachialgia),  rendendo difficoltosi  i  movimenti.  La  cervicalgia  è  uno  dei  più diffusi disturbi muscolo-scheletrici, soprattutto dopo i 30 anni; il dolore, generalmente di grado lieve o moderato, ma  fastidioso,  può  persistere  per  mesi  o  addirittura anni.  Non mancano i casi di cervicale  in  età  giovanile, ma  in  questa  fascia  d'età  le  cervicalgie  sono  quasi sempre dovute a semplici contratture muscolari. Dal punto  di  vista della  prevenzione,  è indispensabile controllare  i  fattori  di  rischio;  è  dunque  necessaria  la correzione  della  postura,  soprattutto  per  chi,  come  gli operatori al computer, tende ad assumere posizioni fisse per  molto  tempo,  con  affaticamento  generale  dei muscoli di collo, braccia e spalle. Anche l'esercizio fisico, massaggi mirati con  tecniche  manipolative  e  lo stretching  sono  ottime  misure  preventive  per  evitare l'insorgenza  delle  cervicalgia  o  le  sue  ricadute. L’arnica o l’artiglio del diavolo riescono ad alleviare i dolori muscolari grazie alle loro  proprietà  antinfiammatorie.

Claudio Dianese Naturopata 

claudio.dianese@gmail.com

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni