SAN FRANCESCO DA PAOLA

Il Santo di venerdì 2 aprile

Il nome di San Francesco da Paola era Francesco Martolilla,  nacque nel 1416 e morì nel 1507. Fu chiamato dai genitori Francesco per ringraziare San Francesco d'Assisi a cui avevano chiesto, non essendo più giovani,  di poter avere un figlio. Invocarono l'intervento del Santo, anche, quando Francesco, a causa di un'infezione, stava perdendo un occhio. A fronte della loro richiesta promisero che, se fosse guarito, sarebbe entrato, nell'Ordine Francescano, per un anno. Per rispettare tale promessa, Francesco, nel 1429, entrò nel Convento di San Marco Argentano (Cosenza). Durante l'anno di permanenza praticò il digiuno, la preghiera, la meditazione e si occupò delle mansioni più umili. Tutta la famiglia, nel 1430, si recò, in pellegrinaggio, ad Assisi. Tornato a Paola (Cosenza) si ritirò in alcune proprietà famigliari e condusse un periodo di vita eremitica. Altri Cristiani, nel 1435, lo raggiunsero e lo elessero loro guida spirituale. Con loro, fondò, l'Ordine dei Minimi. L'ordine, negli anni, crebbe a tal punto che, nel 1452, l'Arcivescovo di Cosenza concesse l'Approvazione Diocesiana. Papa Sisto IV, nel 1474, riconobbe, ufficialmente, l'Ordine dei Minimi, denominandolo: 'Congregazione Eremitica Paoelana di San Francesco d'Assisi'. Francesco si adoperò per aiutare i più bisognosi e per diffondere i principi base del suo eremetismo. Vennero aperti, in Calabria e in Sicilia, altri eremitaggi. Francesco morì il 'Venerdì Santo' del 2 aprile 1507. Papa Leone X, nel 1513, lo Beatificò e, nel 1519, lo proclamò Santo. San Francesco da Paola è il Patrono della Calabria, della Sicilia, degli Eremiti, dei Marinai, dei Bagnini di Salvataggio, dei Naviganti e della Gente di Mare. Viene invocato contro le epidemie, la sterilità e gli incendi.

 

a cura di Flavio Fera

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni