SAN GUIDO DI POMPOSA

Il Santo di mercoledì 31 marzo

Guido nacque nel 970 e morì nel 1046. Il suo vero nome è Guido Strambiati. L'agiatezza economica della famiglia gli permise di ottenere una buona preparazione culturale. Fece, attratto dal Culto Cristiano, un pellegrinaggio a Roma e ottenne la Tonsura (rito, ora abolito, che segnava l'ingresso nello stato clericale). Dopo aver fatto parte del Clero Romano si recò in Terra Santa. Decise, dopo essere ritornato a Ravenna, di ritirarsi presso la comunità degli Abati di Pomposa (Ferrara - Emilia Romagna) per condurre una vita da eremita. Ebbe come punto di riferimento l'Abate Martino che lo sostituì nel 2018, dopo essere nel 1001 diventato Abate. 

Sotto la sua guida venne costruito un Monastero più grande e il numero dei Monaci aumentò. Seppe avere ottimi rapporti con i Papi e gli imperatori, ottenendo, in questo modo, privilegi di carattere economico. Collaborò per la stesura della riforma ecclesiastica e si mostrò favorevole per l'introduzione della musica nella liturgia. Morì a Fidenza senza riuscire a raggiungere l'imperatore Enrico III che lo aveva invitato per la Dieta di Pavia.

 

a cura di Flavio Fera

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni