SAN LEONE MAGNO

Il Santo di mercoledì 10 novembre

Leone nacque nel 390 e morì nel 461. È stato dal 540 il Vescovo di Roma e il QUARANTACINQUESIMO Papa della Chiesa Cattolica. È ricordato per aver  stabilito l'importanza e la centralità della Chiesa Cattolica rispetto alle altre Chiese. Durante il suo Pontificato riuscì a interrompere l'avanzata verso Roma da parte di Attila, condottiero e capo degli Unni, e a evitare che i Vandali guidati da Genserico distruggessero la Basilica di San Pietro, quella di San Paolo e quella di San Giovanni in Laterano. Papa Leone Magno si adoperò per la costruzione di alcuni importanti simboli per il Cristianesimo: la Basilica dedicata a Papa Cornelio, la Basilica di Santo Stefano, la Basilica di San Pietro in Vincoli e il mosaico dell'Arco di Trionfo. Si adoperò anche per la restaurazione del tetto della Basilica di San Paolo fuori le mura e della Basilica di San Pietro in Vaticano. Leone scrisse importanti Sermoni, Lettere e il famoso 'Sacramentarium Leonianum'. Nei suoi scritti si riscontrano le orazioni e le prefazioni della messa, il ruolo e l'importanza del Vescovo. Gli studi e gli scritti determinarono nel 1754 la nomina di 'Dottore della Chiesa'. È Venerato dalla Chiesa Cattolica, dalle Chiese Ortodosse e dalle Chiese Orientali. È il Patrono dei Cantori e dei Musici.

Le sue Reliquie si trovano nella Basilica di San Pietro a Roma.

 

a cura di Flavio Fera

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni