SAN NICOLA PELLEGRINO

Il Santo di mercoledì 2 giugno

Nicola nacque nel 1075 e morì nel 1094. È stato un pastore Greco che, un giorno, improvvisamente, mentre stava facendo pascolare le sue pecore, cominciò a urlare ripetutamente: "Kyrie eleison" ("Signore Pietà"). Nel paese in cui viveva, a causa delle urla, era considerato matto. La madre, esasperata dalla situazione, lo trasferì in un Monasterò. Le cose per Nicola, però, invece di migliorare, peggiorarono: oltre a considerarlo matto, per indurlo a smettere di urlare, lo picchiavano. Nicola, nonostante questa sgradevole situazione, non si lamentò mai e decise di recarsi in pellegrinaggio a Roma. Il viaggio in nave fu ancora più sgradevole: lungo il tragitto, a causa delle sue continue urla, fu gettato in mare. Nuotando di buona lena arrivò a Otranto. Ma anche qui, come a Lecce e a Taranto, fu cacciato. Ricominciato il viaggio, nel maggio 1094, arrivò a Trani. Girando per le vie della città, urlando il solito "Kyrie eleison", attirò a se una moltitudine di bambini e persone. L'Arcivescovo Bisanzio, rimasto colpito dalla sua semplicità e dalla sua fede, gli offrì, a tempo indeterminato, vitto e alloggio. Nicola, il 23 maggio, si ammalò e, il 2 giugno, morì. L'Arcivescovo Bisanzio, nel 1099, lo proclamò Santo. San Nicola il Pellegrino è il Patrono di Trani.

 

A cura di Flavio Fera

Proverbi Milanesi

Milano in Giallo

di Albertina Fancetti, Franco Mercoli, Alighiero Nonnis, Mario Pace
EDB Edizioni

Com'è bella Milano

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

L'Osteria degli Orchi

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni