SAN NICOLA PELLEGRINO

Il Santo di mercoledì 2 giugno

Nicola nacque nel 1075 e morì nel 1094. È stato un pastore Greco che, un giorno, improvvisamente, mentre stava facendo pascolare le sue pecore, cominciò a urlare ripetutamente: "Kyrie eleison" ("Signore Pietà"). Nel paese in cui viveva, a causa delle urla, era considerato matto. La madre, esasperata dalla situazione, lo trasferì in un Monasterò. Le cose per Nicola, però, invece di migliorare, peggiorarono: oltre a considerarlo matto, per indurlo a smettere di urlare, lo picchiavano. Nicola, nonostante questa sgradevole situazione, non si lamentò mai e decise di recarsi in pellegrinaggio a Roma. Il viaggio in nave fu ancora più sgradevole: lungo il tragitto, a causa delle sue continue urla, fu gettato in mare. Nuotando di buona lena arrivò a Otranto. Ma anche qui, come a Lecce e a Taranto, fu cacciato. Ricominciato il viaggio, nel maggio 1094, arrivò a Trani. Girando per le vie della città, urlando il solito "Kyrie eleison", attirò a se una moltitudine di bambini e persone. L'Arcivescovo Bisanzio, rimasto colpito dalla sua semplicità e dalla sua fede, gli offrì, a tempo indeterminato, vitto e alloggio. Nicola, il 23 maggio, si ammalò e, il 2 giugno, morì. L'Arcivescovo Bisanzio, nel 1099, lo proclamò Santo. San Nicola il Pellegrino è il Patrono di Trani.

 

A cura di Flavio Fera

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni