SANTA CUNEGONDA IMPERATRICE

Il Santo di mercoledì 3 marzo

Cunegonda nacque nel 978 e morì nel 1039. Il padre fu il primo conte del Granducato di Lussemburgo (Europa Occidentale) e la madre, discendente diretta di Carlo Magno, la contessa di Nordgau (Germania). Cuneconda, nel 968, sposò Enrico IV. Il marito, nel 1002, divenne il re della Germania e Cunegonda, conseguentemente, la regina. I due, nel 1007, fecero costruire la Cattedrale di San Pietro e di San Giorgio poi l'Abbazia Benedettina di San Michele. Papa Benedetto VIII, nel 1014, li nominò imperatori del Sacro Romano Impero. Cuneconda, dopo qualche anno dalla nomina, volle far costruire il Monastero di Santo Stefano e quello, per religiose, della Santa Croce. Rimasta vedova, nel 1024, con l'arrivo del nuovo imperatore, nel 1027, si ritirò nel Monastero della Santa Croce. Condusse, sino alla morte, una vita di preghiera, di digiuni e di penitenze. Lasciò detto di essere sepolta indossando il saio di tessuto grezzo e non abiti suntuosi. Papa Innocenzo III, nel 1200, la proclamò Santa. Santa Cunegonda è la Patrona di Bamerga, della Polonia, della Lituania e del Lussemburgo.

 

A cura di Flavio Fera

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni