MILANO- SAN PIETROBURGO : UN IMPROBABILE CONFRONTO - 1

Milan l’è semper on gran Milan ma San Pietroburgo è un città unica, affascinante e magica che almeno una volta nella vita si dovrebbe visitare… Possibilmente nella stagione estiva per evitare impulsi suicidi come il sottoscritto.
Dal nostro inviato Riccardo Rossetti.

Ci troviamo sul ponte Troitskiy in direzione della fortezza di Pietro e Paolo quando chiedo a Mira di porre fine alle mie sofferenze. È solo il 6 di ottobre, data scelta appositamente per evitarmi le basse temperature che tanto detesto e peggio incasso, ma un vento gelido e impietoso mi sferza di continuo il volto come un rasoio male affilato.
“Anche per noi è anomalo questo freddo in ottobre” - mi dice serafica con la sciarpa tirata su fino alle orecchie e la punta del naso rossa. La cosa non mi è di alcun conforto, e anzi, mentre tra me e me penso che se la civiltà si è sviluppata nei paesi caldi ci sarà un motivo, le ribadisco di buttarmi giù dal ponte.
Abbiamo sulle spalle tre giorni di camminate continue per San Pietroburgo, (Ermitage compreso, per il quale, da solo, non sarebbe sufficiente una settimana) a una temperatura infame, almeno per me. Mira si è dimostrata un ottimo Cicerone e mi ha illustrato sotto ogni aspetto la vita e la cultura del luogo; visitare una città affiancato da qualcuno che la conosce e la ama profondamente rimane sempre il modo migliore di viaggiare. Inevitabile per me, studioso e amante di Milano, redigere un breve resoconto, per paragonare le due metropoli.
Cominciamo col dire che San Pietroburgo sfiora i cinque milioni e mezzo di abitanti mentre Milano arriva appena al milione e quattrocentomila, ovviamente calcolando solo l’area cittadina. Con la città metropolitana contiamo tre milioni e trecentomila anime.
Sulla storia passata, o meglio, remota, non c’è confronto. La prima è stata fondata ufficialmente nel 1703 D.C. mentre Milano nel 623 A.C.
San Pietroburgo è una città nuova e si vede. Per quanto unica nel suo genere, non è stata mai rasa al suolo nei secoli e non ha subito dominazioni straniere come la nostra. Quando Milano venne eletta Capitale dell’Impero Romano di Occidente, quando divenne simbolo della libertà religiosa per tutti i Cristiani, quando Leonardo passeggiava per le nostre vie disegnando le prime macchine volanti e il Rinascimento ci consacrava alla storia, San Pietroburgo non era stata nemmeno immaginata. Ma su un fatto entrambe le città sono da accomunarsi; lo spropositato prezzo pagato in vite umane durante il Secondo Conflitto Mondiale.
San Pietroburgo resistette strenuamente all'assedio tedesco e perse 800 000 abitanti dei tre milioni di allora, guadagnandosi in seguito il titolo di Città eroina. Milano fu invece quasi completamente distrutta dagli impietosi bombardamenti degli alleati: "invano cerchi tra la polvere, povera Milano, la città è morta […] Non toccate i morti […], lasciateli nella terra delle loro case: la città è morta, è morta" . S. Quasimodo.
Ma lasciato il passato alle spalle vediamo ora un confronto tra queste due città valutandone pregi e difetti.
Riccardo Rossetti-Viveremilano
(continua nel prossimo articolo)

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni