Case popolari. Pubblicata la nuova graduatoria

Il Comune raddoppia il numero di appartamenti destinato agli indigenti

 È stata pubblicata il 20 giugno la graduatoria collegata all’avviso n. 4881 per l’assegnazione di 650 alloggi popolari messi a disposizione dal Comune di Milano (250) e da Aler Milano (400).
Sono 9.414 le domande totali ricevute dagli uffici comunali di cui 3.474 presentate da persone indigenti ovvero cittadini con un reddito Isee inferiore a 3mila euro.

Il Comune di Milano ha deciso, grazie a un emendamento voluto dal Consiglio comunale, di raddoppiare la quota di appartamenti riservati ai cittadini in condizioni di estrema difficoltà economica che passa dal 20%, quota coperta da risorse regionali, al 40% grazie alle risorse messe a disposizione dal Comune. Per quanto riguarda gli alloggi Aler la quota resta del 20%. 
Lo stanziamento totale del Comune che servirà a coprire questo incremento è pari a 330mila euro per il triennio da giugno 2022 a giugno 2025. Grazie a queste somme sarà possibile esonerare le famiglie assegnatarie in stato di indigenza dal pagamento del canone di affitto e degli oneri accessori per tre anni.
Ora i primi in graduatoria, cominciando dalle persone in stato di indigenza, verranno convocati da Comune di Milano o da Aler, in base al proprietario dell’appartamento da assegnare, per la verifica dei requisiti. L’obiettivo è procedere alle prime assegnazioni già nel mese di giugno.

Pi. Co.

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni