CIVICA SCUOLA DI MUSICA CLAUDIO ABBADO

Riparte dopo la pausa estiva con una nuova direzione e tanti progetti per il futuro. Iscrizioni aperte fino al 25 settembre

Si aprono le porte della storica sede di Villa Simonetta e della sede di via Decorati al valor civile: una ripresa speciale dopo la pausa estiva per la Civica scuola di musica Claudio Abbado che coincide con i primi giorni di lavoro del nuovo direttore, il professor Roberto Favaro, nominato all’inizio di agosto.


La scuola, fondata nel 1862, forma musicisti professionisti e si articola in cinque Istituti: Musica antica, Musica classica, Ricerca musicale (IRMus), I Civici cori, Civici corsi di jazz. Agli Istituti si aggiunge il Centro di educazione musicale (CEM), dedicato ai corsi amatoriali.

Sono ancora aperte, fino al 25 settembre, le iscrizioni agli esami di ammissione, mentre si prepara una ripartenza delle attività didattiche ricca di novità, trovando in ogni ambito il modo di far convivere la sicurezza sanitaria con nuove idee e azioni di sviluppo della scuola.

La cifra che più caratterizzerà il nuovo anno sarà quella della performance. Dopo il blocco dovuto al confinamento c’è sicuramente tanta voglia di tornare a esibirsi, ma soprattutto il ritorno degli alunni sulla scena troverà un nuovo impulso nella stretta collaborazione con le altre scuole di Fondazione Milano e con le altre istituzioni culturali, oltre che nella contaminazione di spazi e linguaggi.

Cuore dell’offerta formativa sono i corsi di diploma accademico di I e II livello AFAM, equiparati a percorsi di laurea triennale e magistrale, nell’ambito della musica antica, classica, jazz e contemporanea. Per questa fascia di formazione le novità riguarderanno sia l’arricchimento dell’offerta con aperture verso altri ambiti rispetto a quelli che tradizionalmente si studiano all’Abbado, come ad esempio la musica popolare e l'arte sonora, sia l’avvio di progetti di ricerca.

Grande attenzione sarà dedicata alla dimensione internazionale, che sarà sviluppata anche attraverso nuove collaborazioni e masterclass. Nella scuola è sempre stata cospicua la presenza di studenti stranieri, provenienti dall’Europa e da più di 30 paesi del mondo. La presenza internazionale è particolarmente significativa per i corsi di musica antica e per i corsi di canto lirico e istruttore di canto dell’Istituto di musica classica. Agli studenti iscritti ai corsi curricolari si affiancano quelli che scelgono di frequentare la scuola nell’ambito del progetto Erasmus+.

La ricca offerta formativa della scuola di musica comprende inoltre i percorsi propedeutici, per i più piccoli, e i corsi base e pre-accademici.

Infine la scuola propone corsi per amatori, nella sede del CEM, in zona Forlanini, lezioni di strumento, di canto, di musica di insieme che spaziano tra i diversi generi musicali.

Per gli studenti di tutte le età e di tutti i corsi sono stati approntati protocolli di sicurezza specifici per le attività musicali che prevedono l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale e turni diversificati in cui gli studenti potranno avvicendarsi seguendo percorsi separati. Sono stati installati separatori in Plexiglas® per proteggere fiati e cantanti e messi a disposizione appositi detergenti per le tastiere dei pianoforti che dovranno essere utilizzati prima e dopo l’uso dello strumento. Il gran numero di lezioni individuali e la presenza di un grande parco, che potrà essere sfruttato per alcune attività in caso di bel tempo, garantiranno che non si verifichino situazioni di affollamento.

Per la prima fase dell’anno, come da indicazioni del Ministero dell’università e della ricerca, è prevista una modalità di didattica mista che utilizzerà la formazione a distanza per diverse aree disciplinari, specie in ambito tecnologico e per materie complementari e teoriche. 

Gli esami di ammissione si svolgeranno prevalentemente online, inviando video della propria esecuzione musicale e attraverso video-colloqui. In presenza saranno invece svolte le ammissioni di chi non possiede competenze strumentali (esami attitudinali) e quelle per il corso di direzione d’orchestra e per i cori.

Galleria fotografica

Civica scuola di musica Claudio Abbad

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni