LA CULTURA DEL PROGETTO TORNA PROTAGONISTA IN CITTÀ - 1

Tredici giorni e oltre 350 appuntamenti ideati da 66 operatori per scoprire come Milano e il design siano espressione inscindibile del Made in Italy e della creatività

Il design torna protagonista in città dopo lo stop dovuto all’emergenza Covid. Si svolgerà dal 28 settembre al 10 ottobre “Milano Design city”, l’appuntamento voluto dal Comune di Milano e nato dalla collaborazione con i più importanti protagonisti del mondo del design e della creatività. Un’occasione imperdibile per promuovere la cultura del progetto e rilanciare la vocazione di Milano quale città di riferimento per il design internazionale grazie a un ricco calendario di oltre 350 iniziative digital o in presenza tra presentazioni, confronti, workshop, installazioni e incontri con i più rilevanti nomi del mondo del design industriale e dell’arredo.

Sono 66 i protagonisti che animeranno il calendario di Milano Design city tra cui: Triennale Milano, INTERNI, Associazione per il disegno industriale (ADI), Polidesign, Politecnico di Milano, Ordine degli architetti della Provincia di Milano, Rossana Orlandi, Superstudio group, Elle Decor, AD, oltre ai distretti del design di via Durini, Brera, 5 vie, Santa Sofia e Molino delle Armi e a brand come Boffi, De Padova, Giorgetti, Cappellini, Cassina, Poltrona Frau, Lualdi Porte e Cimbali solo per citarne alcuni.

A illustrare questa mattina in Triennale i contenuti di Milano Design city, alla presenza dell’Amministrazione comunale, il direttore del Museo del Design Italiano di Triennale Milano, Joseph Grima, il direttore di Interni, Gilda Bojardi, il presidente di ADI, Luciano Galimberti, Rossana Orlandi dell’omonima galleria e Paolo Casati di Studiolabo.

Tra i temi affrontati e analizzati da Milano Design city particolare attenzione verrà dedicata alla cultura del progetto e dei processi ideativi affiancati ai sempre più rilevanti temi dell’economia circolare, del riuso e della sostenibilità indagando come questi stiano orientando le scelte del design e della progettazione internazionale. Spazio anche alle riflessioni sui nuovi modi di intendere gli spazi urbani e la mobilità dei cittadini e delle merci.

Ricco e variegato il calendario proposto da Milano Design city, a cominciare dalle imperdibili visite gratuite al Museo del design italiano di Triennale Milano condotte dal presidente di Triennale Stefano Boeri, dal direttore del Museo Joseph Grima, dal designer Fabio Novembre e da Marva Griffin, creatrice e curatrice del Salone Satellite e da tanti altri ospiti. Le visite offriranno al pubblico una prospettiva personale e inedita sulla storia del design italiano che verrà ripercorsa a partire dai pezzi esposti: una selezione dei più iconici e rappresentativi tra i 1.600 oggetti della Collezione di Triennale Milano.

Maggiori informazioni su www.yesmilano.it.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni