Sviluppo economico

Riaperto lo storico mercato coperto di piazzale Lagosta

Ha cambiato il suo nome in Mercato Isola ma ha mantenuto intatta la sua identità di mercato rionale. Dopo i lavori di riqualificazione durati circa due anni che hanno consolidato e ammodernato la costruzione originaria senza alterarne la struttura, ha riaperto lo storico mercato coperto Zara di piazzale Lagosta, nato nel 1946 per servire i cittadini del quartiere Isola.
È un mercato nuovo non solo per gli arredi, le luci, i dehors con le vetrate apribili, gli impianti di riscaldamento e raffrescamento e la connessione Wi-Fi®, ma perché ognuna delle dieci botteghe avrà anche una cucina propria. Chi andrà al mercato potrà comperare carni, salumi, formaggi, pasta, pesce, dolci e tanto altro ma potrà anche farseli cucinare e consumarli all'interno. Una formula nuova e gradita dal pubblico, già sperimentata con successo in altri mercati coperti della città che rappresenta l'evoluzione di questi luoghi da punti vendita in spazi di socialità da vivere tutto il giorno. Una scelta confermata anche negli orari di apertura: dalle 9 alle 24, tutti giorni della settimana.
In dialogo con il Distretto urbano del commercio Isola, i cittadini e il territorio, è il primo mercato plastic-free della città: tutte le attività di somministrazione ospitate all'interno dello spazio non faranno uso di plastica monouso. Il mercato, inoltre, ospiterà una scuola di cucina, diffonderà saperi e pratiche su tematiche di educazione alimentare e promuoverà attivamente le attività e le iniziative del quartiere.
Il Mercato Isola è stato completamente ristrutturato con l'adeguamento della struttura alle normative in materia di prevenzione incendi, idoneità statica e contenimento energetico. Nella prima fase dei lavori si è proceduto al consolidamento delle strutture, delle fondazioni e dei pilastri e al rifacimento della copertura, con travi in legno a vista. Sono stati rinnovati e potenziati l'impianto elettrico e idraulico ed è stato inserito l'impianto di riscaldamento e raffrescamento, per garantire il confort di clienti e lavoratori. Lungo i lati principali dell'edificio sono state aggiunte due strutture leggere e trasparenti, costituite da ampie vetrate, che non alterano il profilo della struttura e sono destinate al consumo sul posto dei prodotti alimentari venduti e cucinati nel mercato. Sono destinate a ospitare anche eventi e iniziative culturali del territorio legate al tema del cibo e non solo.
Trattandosi di immobile sottoposto alla tutela dei Beni culturali, tutti gli interventi architettonici sull'esterno e sugli interni dell'edificio hanno seguito le indicazioni della Sovrintendenza. Si tratta di un luogo che riprende le caratteristiche tipiche dei mercati rionali coperti, con i banconi che espongono e vendono i generi alimentari più richiesti, ma rinnovato ed ampliato grazie alla possibilità di consumare sul posto ed intrattenersi sotto le vetrate negli spazi comuni.
Ava Tanin

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni