Super caccia Tempest, operativo dal 2035

Accordo Italia-Gb-Giappone

La fase di sviluppo inizierà nel 2024, dovrebbe essere operativo nel 2035. Si tratta di jet supersonico di sesta generazione destinato a sostituire l’attuale Eurofighter Typhoon. L’Italia, il Regno Unito e il Giappone hanno stretto un’alleanza nel settore della difesa per lo sviluppo e la costruzione del caccia del futuro, un jet supersonico di sesta generazione destinato a sostituire l’attuale Eurofighter Typhoon (frutto della collaborazione tra Italia, Regno Unito, Germania e Spagna).
Il nuovo aereo da combattimento si chiamerà Tempest e dovrebbe essere operativo nel 2035, con l’avvio della fase di sviluppo nel 2024. Lo ha annunciato il premier britannico Rishi Sunak, confermando le recenti indiscrezioni dei media internazionali. Tra i partner strategici del progetto compare anche il gruppo Leonardo.

Il primo progetto del Giappone senza gli Usa
L’accordo fonde il progetto britannico-italiano Tempest e il programma giapponese F-X, anche se la dichiarazione rilasciata il 9 dicembre non fornisce dettagli finanziari sull’operazione. Il programma, denominato ufficialmente Global Combat Air Programme, infrange un vecchio tabù per il Giappone:?è la prima volta dalla fine della Seconda Guerra Mondiale che Tokyo ha scelto un partner diverso dagli Usa per un progetto militare. La mossa, scrive l’agenzia Reuters, è stata spinta dalla ritrosia della Casa Bianca a condividere tecnologie militari. «Attraverso il GCAP, ci baseremo sulle nostre relazioni di lunga data in materia di difesa» hanno dichiarato i leader nella loro dichiarazione scritta, aggiungendo che il piano «produrrà benefici economici e industriali più ampi, sostenendo l’occupazione e i mezzi di sussistenza in Italia, Giappone e Regno Unito».

Angelo Carletti

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni