A Palazzo Lombardia al via la mostra ‘Lombardia, un tesoro di biodiversità’

L’iniziativa è a sostegno della Giornata Mondiale della Biodiversità del 22 maggio 2022

Prende il via, nell’ambito delle iniziative per celebrare la Giornata Mondiale della Biodiversità 2022, l’esposizione di un percorso di sensibilizzazione sulla biodiversità presente in Lombardia. Essa è dedicata in particolare alla flora e ai giardini botanici lombardi. Si svolge a Palazzo Lombardia. E sarà visitabile sino al 30 maggio. L’esposizione è stata inaugurata dall’assessore all’Ambiente e Clima.

“Con questa iniziativa – ha affermato l’assessore – vogliamo contribuire a celebrare la Giornata Mondiale della Biodiversità. Che si svolge quest’anno il 22 maggio. Lo facciamo sensibilizzando non solo chi lavora all’interno di Palazzo Lombardia e chi si reca in visita, ma anche i cittadini. La tutela della biodiversità rappresenta uno degli strumenti chiave della Strategia per lo sviluppo sostenibile della nostra Regione. È stata approvata dalla Giunta nel 2021?.

“Il territorio lombardo è caratterizzato da una grande varietà di biodiversità. Che è purtroppo fortemente a rischio. Sempre più da tutelare e valorizzare come capitale naturale, per i molteplici servizi ecosistemici offerti. Regione Lombardia si sta già muovendo in questa direzione: sono stati investite decine di milioni di euro. La sfida che abbiamo di fronte e che sosteniamo con convinzione – ha concluso l’assessore – è quella di dimostrare che l’ambiente e la sostenibilità sono driver dello sviluppo. Essi consentiranno alla nostra regione di rimanere eccellente nell’economia, oltre che leader nello sviluppo verso la sostenibilità”.

L’esposizione nei 17 pannelli posizionati nei quattro ingressi

Presso i nuclei N1, N2, N3 e N4 di Palazzo Lombardia, 17 pannelli, radunati in gruppi di 3 o 4, racconteranno a dipendenti e visitatori la ricchezza e la varietà della flora lombarda. In particolare, nel corso dell’esposizione, si potrà andare alla scoperta dei giardini di Villa Carlotta e Pietra Corva, dell’Orto botanico di Pavia e di quelli di Brera e Città studi a Milano, dell’Orto botanico alpino Giordano Emilio Ghirardi e dei giardini botanici Rezia e Lorenzo Rota. Nello schermo posizionato presso l’ingresso N1, un video a ciclo continuo spiegherà inoltre il progetto Life Gestire2020, illustrandone le azioni principali e lo stato dell’arte.

La Giornata mondiale della biodiversità

Istituita dalle Nazioni Unite nel 2000 con la risoluzione 55/201 e proclamata per il 22 maggio, la Giornata Mondiale della Biodiversità ha lo scopo di aumentare la comprensione e la consapevolezza dei problemi della biodiversità e di commemorare l’adozione del testo della Convention on Biological Diversity (CBD) avvenuta a Nairobi, il 22 maggio 1992 e firmata a Rio de Janeiro il 5 giugno dello stesso anno. L’edizione 2022 è ancor più significativa in quanto coincide proprio con il 40ennale della Convenzione, con 30 anni dell’istituzione del Programma europeo Life, dedicato a natura e ambiente; peraltro, proprio nel 2022 ecosistemi e biodiversità sono temi entrati tra i principi fondamentali della nostra Costituzione, con la recente modifica all’articolo 9.

Il progetto Life Gestire2020

È un progetto della durata di 8 anni, cofinanziato dalla Commissione Europea e sostenuto da Fondazione Cariplo, che terminerà alla fine del 2023. Regione Lombardia è capofila di un partenariato che comprende Ersaf, Carabinieri forestali, Wwf, Lipu, Fla (Fondazione Lombardia per l’Ambiente) e Comunità Ambiente. Cominciato nel 2016, prevede la realizzazione di 64 azioni. Le quali si sviluppano lungo 6 linee di azione principali. Dal miglioramento della governance alla conservazione degli habitat e delle specie vegetali. Dalla salvaguardia delle specie animali, al contrasto delle specie aliene invasive. Sino al monitoraggio e incremento delle connessioni ecologiche. Ha messo a disposizione 18 milioni di euro per azioni e interventi concreti nel territorio regionale (naturachevale.it).

Le azioni

Regione Lombardia si muove nel solco della Strategia nazionale Biodiversità che si propone di invertire i processi di degrado investendo nel ripristino e nella conservazione degli ecosistemi. Lo fa attraverso i fondi della legge regionale per la ripresa economica del 2020 e gli investimenti per l’attuazione del Piano regionale delle Azioni Prioritarie che ha delineato i fabbisogni per la conservazione della Rete Natura 2000 in circa 181 milioni di euro. In previsione della chiusura del progetto Life Gestire 2020, la Direzione Ambiente e Clima ha presentato alla Commissione europea una proposta ancora più ambiziosa con il nuovo progetto Life SNAP NatConnect2030. Esso coinvolge le regioni del bacino padano e ha una durata 9 anni.
Pietro Coletti


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni