All’ospedale di Magenta un nuovo Pronto soccorso e nuovo polo tecnologico

Fontana: sanità sempre più d’eccellenza
Moratti: a breve riattivazione piscina idrochinesiterapia

“A Magenta sono appena state inaugurate importanti opere, fondamenti della sanità d’eccellenza, che costruiscono un nuovo polo tecnologico con attrezzature e strumentazioni all’avanguardia. Regione Lombardia lavora costantemente per mantenere strutture ospedaliere ad altissimo livello”.
Così il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana all’inaugurazione del nuovo Pronto soccorso e del Polo tecnologico dell’ospedale di Magenta. Con lui la la vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti. Presente anche il direttore generale dell’Asst Ovest Milanese Fulvio Odinolfi.

Strutture all’avanguardiaMagenta sanità

“Le strutture – ha precisato il presidente – assicureranno ai pazienti e agli operatori sanitari spazi ampi e accoglienti con tecnologie all’avanguardia, come previsto dai più moderni standard di accreditamento e sicurezza. Anche il nuovo Pronto soccorso, già attivo da due anni, ma mai inaugurato a causa della pandemia, è realizzato con l’obiettivo di consegnare ai cittadini servizi di eccellenza, moderni e funzionali”.

A Magenta sanità d’eccellenza

“Investimenti mirati e una rete ospedaliera forte – ha proseguito – a partire dalla quale è possibile far crescere la rete territoriale cui, la Riforma Sanitaria e le risorse del Pnrr, sta dando nuova linfa. Le nostre strutture devono, quindi, essere potenziate al massimo per poter conseguire l’integrazione tra area sanitaria ed area sociosanitaria e sociale. Questa è la più grande e importante sfida che siamo chiamati ad affrontare. Gli investimenti su Magenta, infatti, non finiscono oggi, si sta già lavorando per il nuovo reparto di Dialisi. Regione Lombardia non si ferma anzi guarda sempre al futuro”.

Passione e dedizione

“Continuiamo a lavorare per offrire ai pazienti servizi d’eccellenza – ha concluso Fontana – ma anche per mettere nelle migliori condizioni possibili il personale che vi lavora. A tutto il capitale umano che lavora con passione e dedizione quotidianamente va il ringraziamento di tutta la comunità. Così come altrettanti ringraziamenti vanno alle associazioni del terzo settore qui presenti. L’esperienza della pandemia ha fatto emergere ancora di più il grande lavoro che svolgete quotidianamente”.

Investiti 12,8 milioni

La riattivazione della piscina per le terapie riabilitative, tanto attesa, è la risposta ai cittadini di Magenta fornita dalla vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti.

“Ho incaricato la Direzione generale Welfare di Regione Lombardia – ha affermato Moratti – di riattivare la piscina di idrochinesiterapia in tempi molto brevi. Questo impianto, chiuso nel 2015, è molto importante per le attività riabilitative in diversi ambiti. Mi riferisco ad esempio agli interventi pre e post parto e qui registriamo più di 1.000 nascite all’anno”.

“O ancora – ha continuato – alla neuropsichiatria adolescenziale e alle terapie post traumatiche. Abbiamo già stanziato le risorse per l’intervento e per il personale necessario, per cui in tempi brevi riconsegneremo la piscina al territorio. Sarà un altro piccolo segnale di grande attenzione”.

Sanità d’avanguardia a Magenta

“In questa particolare occasione – ha proseguito – siamo felici di attivare quest’area. Sono state potenziate le 7 sale operatorie, l’unità di terapia intensiva coronarica-elettrofisiologia e quella rianimazione, per un totale di 13 posti letto. Lavori per un totale di 12,8 milioni di euro, somma finanziata da Stato e Regione Lombardia. Molto importante, inoltre, il secondo angiografo, di ultima generazione. Permette infatti di incrementare la radiologia interventistica, una tra le attività di maggiore eccellenza dell’ospedale”.

“Proprio perché questo presidio è fondamentale per il territorio – ha aggiunto – continueremo con interventi per potenziare la struttura e rendere più agevole il lavoro degli operatori, anche in sinergia con il presidio di Abbiategrasso. Soprattutto per quanto riguarda le apparecchiature all’avanguardia, per le quali possiamo contare su importanti fondi del Pnrr“.
“Da parte mia – ha concluso la vicepresidente Moratti – sappiate che ci sarà sempre grande considerazione verso questo territorio”.

Vi. Co.

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni