Aviatico, pupazzo di neve gigante

5 metri di altezza, 22 di circonferenza. Magoni: anche questo è simbolo di rinascita e speranza

Da un pupazzo di neve ‘gigante’, da Aviatico (Bergamo) il messaggio di speranza nel futuro per il turismo invernale, in grave sofferenza per la crisi provocata dalle restrizioni dei protocolli anti Covid.
Lara Magoni, assessore al Turismo, Marketing territoriale e Moda di Regione Lombardia, plaude al pupazzo di neve realizzato ad Aviatico, paese della Valseriana in provincia di Bergamo.
Il capolavoro bianco nasce da un’idea della Pro loco locale e le misure sono davvero notevoli: 200 quintali di neve di peso; 5,25 metri di altezza e 22 di circonferenza.

“Un’idea geniale - ha sottolineato Lara Magoni - resa possibile grazie ai volontari della Pro loco e al sindaco di Aviatico, Mattia
nte stanno spopolando sui social. Dalla mia Valseriana, anche grazie a questo pupazzo di neve, lanciamo un messaggio di speranza per il futuro”.

Montagna di neve che unisce bergamaschi, lombardi e italiani
“Una montagna di neve - ha concluso l’assessora Magoni - che unisce tutti i bergamaschi, i lombardi e gli italiani in un abbraccio simbolico, in grado di trasmettere coraggio ed energiaCon l’auspicio di un 2021 finalmente ‘normale’ e di ripresa economica e sociale per la nostra comunità”.



Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni