Brescia, vaccinazioni over 60: dal 23 al 29 luglio in città le unità mobili

Favorire le somministrazioni: collaborazione tra Regione, Comune, Ats e Spedali Civili

Brescia, vaccinazioni over 60: dal 23 al 29 luglio unità mobili in città. Arrivano anche al capoluogo bresciano, dal 23 al 29 luglio, le speciali unità mobili vaccinali allestite da Asst Spedali Civili di Brescia in collaborazione con Comune di Brescia e Ats Brescia. La missione è quella di favorire la somministrazione del siero anti-Covid ai cittadini over 60 che ancora non hanno aderito alla campagna.
L’iniziativa, concordata dalla vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, col sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, si rivolge ai 7.580 bresciani di età superiore ai sessant’anni, il 12% circa dei cittadini di quell’età che non sono ancora vaccinati. Potranno presentarsi senza appuntamento, nella fascia oraria dalle 8.30-12.30, nei poli indicati in questa pagina. Il vaccino utilizzato sarà il monodose Janssen della Johnson& Johnson.

Giornate di libero accesso

“Nella città di Brescia – ha detto Letizia Moratti – l’88% dei cittadini over 60 ha già ricevuto almeno una dose. L’accordo col sindaco Emilio Del Bono si pone l’obiettivo d’incrementare la copertura vaccinale di questa delicata fascia della popolazione, particolarmente colpita dal virus. La collaborazione istituzionale ci consentirà di proporre alcune giornate di offerta a libero accesso per questi cittadini”.

Risposta ad appelli Commissario per rafforzare offerta vaccinale

Regione Lombardia risponde dunque in modo concreto e con tutti gli strumenti possibili agli appelli del generale Francesco Paolo Figliuolo. Rafforzare cioè l’offerta vaccinale, senza prenotazione, per venire incontro alle esigenze degli over 60: unità mobili per arrivare dove le persone vivono, vaccinazioni nelle farmacie convenzionate aderenti vicino casa e porte aperte negli hub vaccinali.

Auspico risposta numerosa, grande senso responsabilità

“Il Comune – ha sottolineato Emilio Del Bono – ha lavorato da subito, anche grazie al supporto dei Consigli di quartiere, per raggiungere i cittadini over 60 non vaccinati che potevano avere difficoltà ‘tecniche’ nel gestire la prenotazione dei vaccini, oppure che necessitavano di ulteriori spiegazioni o supporti per fugare eventuali dubbi. Ora queste giornate ci consentiranno di dare un ulteriore, fondamentale impulso alla campagna vaccinale. Auspico che i bresciani rispondano numerosi all’iniziativa, dimostrando ancora una volta la grande responsabilità civile che da sempre li caratterizza”.

Priorità assoluta mettere in sicurezza anziani e fragili

“Il mio augurio – ha sottolineato la vicepresidente di Regione Lombardia – è che questo sforzo ulteriore trovi una risposta positiva, come documentato dall’alto senso civico dimostrato per tutta la drammatica crisi pandemica. La priorità assoluta è mettere in sicurezza le persone anziane e quelle fragili, che sono le più esposte alle conseguenze delle malattie provocate dal Covid. Così da immunizzarsi, per tutelare la propria salute e fermare la circolazione delle nuove varianti del virus. Una scelta consapevole e un gesto di solidarietà tangibile nei confronti di tutti”.

Tempi difficili: più vaccinazioni, più serenità

“Abbiamo affrontato mesi terribili con coraggio e determinazione – ha aggiunto a sua volta il sindaco di Brescia – e ne siamo usciti anche grazie al forte senso di comunità che ci ha unito e supportato. Ci aspettano tempi che potrebbero tornare a essere complicati, ma più persone saranno vaccinate più li potremo affrontare con serenità”.

I giorni e i luoghi dove vaccinarsi nelle 5 zone della città

Le vaccinazioni saranno effettuate dal 23 al 29 luglio, dalle ore 8.30 alle 12.30, in 5 zone della città con l’ausilio di due unità mobili messe a disposizione da Asst Spedali Civili di Brescia, secondo il seguente calendario di zona:

  • Est: venerdì 23 luglio, scuola ‘S. Maria Bambina San Polo’, ingresso via del Verrocchio 328;
  • Nord: sabato 24 luglio, scuola ‘Lana’ (28 maggio), ingresso via Zadei 76 e via Oberdan;
  • Centro: sabato 24 luglio, scuola ‘Calini-Carmine’, ingresso via Bixio 9;
  • Ovest: giovedì 29 luglio, scuola ‘Kennedy-Badia’, ingresso via del Santellone 4;
  • Sud: giovedì 29 luglio, Istituto comprensivo Sud 2 ‘A. Franchi’, ingresso traversa dodicesima Villaggio Sereno 21.

red

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni