Coppa del Mondo del Panettone, Rolfi sabato 20 a finale Italia a Milano

Milano è la capitale indiscussa del panettone, il grande lievitato che proprio da qui è partito per conquistare nel corso dei secoli i pasticcieri di tutto il mondo. E il 20 febbraio sarà quindi Milano, nello storico Palazzo Bovara, sede del Circolo del Commercio di Confcommercio Milano, a ospitare la Finale Italia della Coppa del Mondo del Panettone, il grande evento internazionale per mettere a confronto le migliori produzioni artigianali sul lievitato per eccellenza. A sfidarsi saranno infatti i 32 qualificati durante i tre eventi di selezione Sud, Nord e Centro, organizzati rispettivamente a Reggio Calabria, Robecco sul Naviglio e Pistoia.

Presentazione dei panettoni

coppa mondo panettone

A presentare i panettoni ai giurati ci saranno inoltre i ragazzi dell’Associazione Maestro Martino di Villa Terzaghi, la scuola di cucina e ristorante didattico di Robecco sul Naviglio (MI) già protagonista delle Selezioni Nord della Coppa del Mondo del Panettone.

Panettone uno dei simboli della Lombardia

“La Lombardia - ha affermato Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia - si apre al mondo grazie a uno dei suoi prodotti simbolo e a una iniziativa dal respiro internazionale. Il panettone riesce infatti a mantenere intatta una tradizione secolare. E, contemporaneamente, a rappresentare una delle certezze per il futuro dell’Italia. Ringrazio quindi davvero gli organizzatori e tutti coloro che hanno dato una mano per realizzare questo evento anche in un periodo così complicato”. “La collaborazione della Regione Lombardia con Confcommercio e con l’associazione Maestro Martino - ha sottolineato l’assessore - è sempre più stretta e fattiva. Con l’obiettivo unico di promuovere i prodotti di eccellenza del nostro territorio. Che rappresentano non solo una ricchezza storica e culturale ma anche un motore economico importante in grado di valorizzare a livello globale interi territori”.

Evento di punta del concorso

Coppa mondo panettone

“La Finale Italia - ha spiegato Giuseppe Piffaretti, patron della Coppa del Mondo del panettone - rappresenta l’evento di punta per il concorso. Dopo i tre eventi nazionali dei mesi scorsi, infatti, ora i qualificati possono confrontarsi con i colleghi di tutta Italia. In una competizione che proprio qui, nel cuore di Milano, patria natale del grande lievitato, decreterà quindi i finalisti per il concorso internazionale”.

Le due giurie

Due le giurie in campo per valutare i panettoni in gara: una tecnica e una stampa.

coppa mondo panettoneIginio Massari, il presidente della giuria tecnica

La giuria tecnica sarà infatti formata da: Iginio Massari (presidente di giuria) maestro e fondatore Accademia Maestri Pasticceri Italiani (Ampi); Angelo Musa, Mof Pâtissier; Debora Massari, maestro Ampi e tecnologa alimentare; Diego Rossi, chef di Trippa Milano; Davide Malizia, pasticciere, campione del Mondo Zucchero artistico; Gian Battista Montanari, maestro Ampi e consulente; Roberto Rinaldini, maestro Ampi e membro Relais Dessert; Jose Romero, pasticciere, docente e formatore; Luca Poncini, pasticciere e Fabrizio Galla, maestro Ampi e membro Relais Dessert:


La giuria stampa sarà quindi composta da: Rossella Contato, giornalista di Pasticceria Internazionale; Roberta Schira, scrittrice, gourmet, critica gastronomica; Alessandra Favaro, caporedattore di Informacibo e food blogger; Federica Artina, caporedattore Fine Dininig Lovers; Nadia Toppino, giornalista e food blogger; Ezio Zigliani, giornalista e comunicatore in ambito food; Claudio Burdi, giornalista food e Barbara Giglioli, critica gastronomica e giornalista.

Per regolamento 4 panettoni tradizionali tipo Milanese

Da regolamento, i qualificati in Finale Italia dovranno infatti presentare 4 panettoni tradizionali tipo Milanese. Quindi a forma alta con taglio a croce, realizzati a fermentazione naturale a doppio impasto e utilizzando il pirottino rigido.

I finalisti

Ecco i qualificati che passano alla Finale Italia con città e provincia di provenienza:

  • Bruno Andreoletti, Brescia
  • Mario Arculeo, Palermo
  • Fiorenzo Ascolese, San Valentino Torio – Salerno
  • Andrea Barile, Foggia
  • Andrea Bovo, Cossato – Biella
  • Antonio Cera, San Marco in Lamis – Foggia
  • Antonio Cipriani, Scarperia e Sanpietro – Firenze
  • Claudio Colombo, Barasso – Varese
  • Filippo Cuttone, Paternò – Catania
  • Guido Finotto, Noventa di Piave – Venezia
  • Angelo Grippa, Eboli – Salerno
  • Germano Labbate, Agnone – Isernia
  • Antonio Losito, Nibionno – Lecco
  • Massimiliano Lunardi, Quarrata – Pistoia
  • Luigi Martini, Valeggio sul Mincio, Verona
  • Giuseppe Mascolo, Visciano – Napoli
  • Ricci Mattia, Montaquila – Isernia
  • Gianfranco Nicolini, Porto Recanati – Macerata
  • Damiano Pagani, Dello – Brescia
  • Carlo Pavesi, Corsico – Milano
  • Massimo Peruzzi, Prato
  • Roberto Rigacci, Cerbaia – Firenze
  • Giovanni Ristuccia, Pietrasanta – Lucca
  • Valerio Santi, Pizzighettone – Cremona
  • Matteo Tavarini, Luni – La Spezia
  • Andrea Tedeschi, Bologna
  • Riccardo Tonlorenzi, Ripa di Serravezza – Lucca
  • Salvatore Tortora, Marigliano – Napoli
  • Emannuele Valsecchi, Oggiono – Lecco
  • Raffaele Vignola, Solofra – Avellino
  • Beatrice Volta, Quarrata – Pistoia
  • Valerio Vullo, Catania

Informazioni su: https://coppadelmondodelpanettone.ch/

gus

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni