Coronavirus: volontari dell’emergenza urgenza tra primi vaccinati

Precedenza per vaccino anti-Covid a operatori in prima linea

Regione Lombardia ha inserito nelle liste prioritarie dei beneficiari del vaccino anti-Covid anche i volontari di tutte le organizzazioni emergenza urgenza. Vi rientrano insieme agli operatori sanitari degli ospedali pubblici e privati accreditati. Ne fanno parte, inoltre, i dipendenti delle società di servizi - mense, pulizie ecc. - che lavorano negli stessi ospedali. Con loro i medici e i pediatri di base, gli operatori e gli ospiti delle RSA per un totale di 304.955 dosi". Lo conferma l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, in merito alle categorie alle quali sarà data la precedenza per la somministrazione del vaccino contro il Covid-19.

Presidente Commissione Monti: 50.000 persone impegnate ogni giorno

“Stiamo parlando di circa 50.000 persone - ha aggiunto il presidente della Commissione Sanità della Regione Lombardia Emanuele Monti - che quotidianamente operano nei sevizi di emergenza urgenza e nelle iniziative di volontariato sul territorio regionale. Operatori incessantemente in prima linea nella gestione della pandemia, che costituiscono un patrimonio fondamentale per l’intero sistema sanitario lombardo”.

Un grazie sentito da parte di tutta la comunità

“A loro - concludono insieme il presidente della Commissione Sanità Emanuele Monti e l’assessore al Welfare Giulio Gallera - rinnoviamo un sincero ringraziamento e nome dell’intera comunità lombarda”.

gal

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni