Giornata Mondiale Autismo, lavoro strumento chiave per l’inclusione

A Palazzo Lombardia 'In e Aut Festival' dal 17 al 19 maggio Fontana e Lucchini: grande attenzione da parte della Regione

L’inserimento lavorativo rappresenta uno strumento di fondamentale importanza per favorire l‘inclusione delle persone affette da disturbi dello spettro autistico. È questo, infatti, l’ambito prioritario in cui agire per supportare in modo efficace le persone che soffrono di questa patologia e le loro famiglie. Il tutto nel quadro di una visione più ampia che punti sulla multidisciplinarietà, abbinando in modo sinergico cure eccellenti e progetti educativi capaci di sfruttare al meglio le potenzialità dello sport, del cinema e dell’arte.

A sottolinearlo sono, nella Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Elena Lucchini.

Presentazione dell’In&Aut Festival’ dedicato a inclusione di persone affette da autismo

In occasione di questa ricorrenza, è stato presentato a Palazzo Lombardia (che questa sera, insieme a Palazzo Pirelli, sarà illuminato di blu, colore che rappresenta questa ‘Giornata’), l’edizione 2024 dell’ ‘In&Aut Festival’, il primo evento organizzato in Italia e dedicato all’inclusione sociale e lavorativa delle persone autistiche. Quest’anno per la prima volta il festival verrà ospitato, dal 17 al 18 maggio 2024, nella piazza antistante l’edificio dove ha sede la Giunta regionale. Il programma di iniziative prevede dibattiti, laboratori, iniziative culturali nonché eventi durante i quali gustare i prodotti delle ristorazioni sociali.

Presenti alla conferenza stampa dell’evento, anche gli ideatori del progetto: Eugenio Comincini, senatore e presidente dell’associazione In&Aut, Samantha Lentini, segretario generale di In&Aut e Francesco Condoluci, vicepresidente di In&Aut.

Fontana e Lucchini: Grande attenzione su autismo e inclusione

“Nella Giornata Mondiale sull’Autismo – hanno affermato il presidente Fontana e l’assessore Lucchini – confermiamo la grande attenzione e sensibilità di Regione Lombardia nei confronti delle persone affette dai disturbi dello spettro autistico e delle loro famiglie. Apriremo le porte della sede regionale per una manifestazione divenuta un punto di riferimento per l’intera offerta di cura sull’autismo a livello nazionale”.

Multidisciplinarieta’ elemento chiave per favorire inclusione

Regione Lombardia è stata la prima regione in Italia ad adottare un Piano Operativo sull’Autismo che mette al centro la persona con i suoi bisogni specifici. “In Lombardia – ha spiegato l’assessore Lucchini – puntiamo sulla la multidisciplinarietà. Il nostro impegno è mirato a implementare gli strumenti di inclusione sociale e lavorativa sia dei pazienti, sia delle loro famiglie”.

Inserimento lavorativo strumento fondamentale

“L’inserimento lavorativo – ha ribadito Lucchini – è centrale per giungere ad un livello elevato di inclusività. Dovere delle Istituzioni è inserirsi nel contesto e nella dimensione della vita comune. Il tutto con l’obiettivo di  includere davvero chi ha disabilità o patologie come questa”.

Regione Lombardia in prima linea per promuovere inclusione di persone con autismo

Regione Lombardia è in prima linea per sostenere le persone autistiche e le loro famiglie. Tante sono le misure promosse a supporto delle persone con disabilità. Tra queste ci sono, solo per fare qualche esempio, il Fondo per l’inclusione attiva e l’integrazione socio-lavorativa delle persone con disabilità (FSE+). Si tratta di uno strumento che punta a rafforzare la capacità del sistema di welfare regionale di  attuare il diritto alla vita indipendente. Il tutto attraverso lo sviluppo di progetti di inclusione sociale attiva. Altra importante misura è il Fondo Dopo di Noi (DDN). In questo caso il focus è garantire la permanenza delle persone autistiche nel domicilio e nel contesto di vita liberamente scelto.

L’associazione che promuove l’iniziativa

L’associazione è stata fondata da Eugenio Comincini, Francesco Condoluci, Samantha Lentini e Danilo Risi. Hanno aderito subito tre realtà sociali quali Cooperativa Etnos (Caltanissetta), I gigli del Campo (Cernusco Sul Naviglio/MI), Albergo Etico (Asti) e InChiostro soc Coop di Brescia.

La genesi dell’iniziativa

Il Festival ‘In&Aut’ parte da due esperienze di vita e di impegno politico. La prima è quella del senatore Eugenio Comincini, promotore della legge che garantisce sgravi fiscali e contributivi alle startup e sociali che assumono lavoratori autistici. La seconda è quella del giornalista Francesco Condoluci, già capoufficio stampa della Presidenza del Senato.  Condoluci è papà di Gianmarco, un bambino autistico di 7 anni. Al team di promotori  si è unita infine Samantha Lentini della ‘Fondazione Inoltre’. Sono inoltre coinvolti nel progetto il collaboratore parlamentare Danilo Risi e l’attrice Giorgia Cardaci.

Il programma dell’edizione 2024 è disponibile a questo link

Chiunque volesse ricevere maggiori informazioni può scrivere a info@ineautfestival.it

Aldo Cappino

L'INGLESE CANTANDO

Milano in Giallo

di Albertina Fancetti, Franco Mercoli, Alighiero Nonnis, Mario Pace
EDB Edizioni

Com'è bella Milano

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

L'Osteria degli Orchi

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni