Incremento contagi Lodigiano, Fontana: vaccino previene ospedalizzazione

Il governatore: un fenomeno prevedibile con le aperture - 4.000 dosi ‘porta a porta’ per over 60 in Lomellina e Mantovano

“Nel Lodigiano si è verificato qualche piccolo incremento di contagi. Si tratta di una cosa abbastanza prevedibile, tenendo conto che ormai le limitazioni sono ridotte e l’apertura generalizzata può favorire questo genere di situazioni. Quello che occorre sottolineare è che grazie alla campagna vaccinale, chi si ammala non viene ospedalizzato e non ha conseguenze gravi. È opportuno ribadirlo per convincere la gente che ancora non l’ha fatto, a vaccinarsi”. Lo ha detto il presidente di Regione LombardiaAttilio Fontana, intervistato dalla Tgr sulla notizia di un incremento del numero di contagi nel Lodigiano.

Per over 60 una campagna ‘porta a porta’

“Proprio per convincere gli over 60 non ancora vaccinati – ha proseguito il presidente – giovedì luglio inizierà una campagna che si può definire ‘porta a porta’ in alcune zone della Lombardia dove abbiamo registrato questa situazione”.

Azioni dedicate a Lomellina e Mantovano

“Attraverso l’utilizzo di camper, che fungeranno da veri e propri uffici mobili, dotati di personale amministrativo, tecnico e sanitario – ha spiegato - domani in Lomellina e dopodomani nella zona del Mantovano, vicino a Monzambano, metteremo a disposizione circa 4.000 dosi per questa categoria. Si tratta di un ulteriore sforzo che facciamo per convincere anche i più dubbiosi, in collaborazione con i medici di famiglia e i sindaci, che hanno concesso spazi all’interno dei propri comuni per effettuare la somministrazione e il controllo”.

edo

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni