Infrastrutture: 9,5 milioni per Variante Montichiari e Ponte Desenzano

Terzi: conclusi i lavori al cavalcaferrovia di Desenzano
Prosegue il cantiere per la Variante Est di Montichiari

Si sono conclusi i lavori di manutenzione straordinaria del ponte di Desenzano del Garda (BS) sulla ferrovia Milano-Venezia, mentre prosegue il cantiere per la realizzazione della Variante Est di Montichiari (Brescia). È quanto emerso dai sopralluoghi effettuati venerdì 25 marzo in provincia di Brescia dall’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi. Presenti anche il presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi, il sindaco di Montichiari, Marco Togni, e il sindaco di Desenzano del Garda, Guido Malinverno.

I finanziamenti regionali

Regione ha finanziato interamente la ristrutturazione del cavalcaferrovia di Desenzano stanziando 1 milione di euro attraverso il Piano Lombardia. Per la Variante Est di Montichiari invece lo stanziamento regionale è di 8,5 milioni di euro su un totale di 9,5, con 1 milione di euro a carico del Comune di Montichiari.

Ponte di Desenzano, impegno per la sicurezza

2








“Per Regione – ha spiegato l’assessore Terzi – la sicurezza delle infrastrutture è prioritaria. Per questo finanziamo anche interventi di manutenzione per opere la cui competenza è in capo ad altri enti, come la Provincia nel caso del cavalcaferrovia di Desenzano. Regione ha garantito lo stanziamento con la prima tranche di fondi del Piano Lombardia e ora i lavori sono conclusi. L’intervento ha consentito di eliminare le limitazioni al transito dei mezzi pesanti. Parliamo di un ponte strategico che insiste sulla SP13 che collega l’autostrada A4 con il lago di Garda, transitando sopra la ferrovia Milano-Venezia”.

Ponte di Desenzano, l’intervento

Sono stati eseguiti interventi di manutenzione straordinaria e l’opera è stata completamente ripristinata. Tra i risultati c’è l’adeguamento normativo della struttura alle esigenze di Rfi e la riapertura al transito dei mezzi pesanti e dei carichi eccezionali.

Variante Est di Montichiari, Regione accanto al territorio

3








“Il finanziamento della Variante Est di Montichiari, come quello per il ponte di Desenzano, – ha proseguito Terzi – segnala, una volta di più, come Regione sia concretamente accanto al territorio. Forniamo un supporto economico determinante e seguiamo passo dopo passo l’evolversi della situazione. Per questo ho voluto vedere personalmente il cantiere della Variante, un’opera attesa da tempo dai residenti, ma anche da chi oggi si trova a transitare lungo l’attuale tracciato. L’intervento ha una grande valenza perché anzitutto alleggerirà il traffico di passaggio che ora impatta sul centro abitato, dove negli ultimi anni non sono purtroppo mancati gli incidenti. Il ‘trasferimento’ dei flussi di transito darà appunto respiro ai residenti ed efficienterà la mobilità del territorio. Quindi, il sostegno economico di Regione si declina in una maggiore sicurezza e in una migliore viabilità”.

Variante Est di Montichiari, l’intervento

4








Il nuovo tracciato completa la Variante Est di Montichiari, evitando che i mezzi in arrivo dalla provinciale ex statale 668 entrino in paese. Si inserisce tra la 668 ‘Lenese’ e la provinciale ex statale 236 ‘Goitese’. L’opera va dalla rotatoria sulla provinciale 236 (Goitese) in zona ‘Boschetti’, fino alla provinciale ‘Lenese’ in prossimità dell’intersezione già esistente con la strada dei ‘Prati’ nel Comune di Calcinato. La nuova strada extraurbana sarà lunga circa 2.935 metri. Ci saranno due rotatorie necessarie per il collegamento con la viabilità esistente. E ci saranno altri 825 metri di strade di innesto di strada per il collegamento della viabilità esistente alle rotatorie. Poi, saranno realizzati 595 metri di controstrade necessarie per l’accesso ai terreni agricoli che confinano con il nuovo tracciato. E infine saranno realizzati quattro sottopassi per dare continuità alle strade vicinali (già esistenti) e garantire l’accesso alle aziende agricole che si trovano nella zona. Il cantiere è stato aperto all’inizio di quest’anno.

Alghisi (Provincia Brescia): opere strategiche

5








“Una visita – ha commentato il presidente della Provincia di Brescia Alghisi – molto importante, un’occasione per verificare opere strategiche del nostro territorio e per confrontarci su progetti futuri. La viabilità e la sicurezza delle strade sono prioritarie per la Provincia e continueremo a lavorare in questo senso. Ringrazio l’assessore Terzi per attenzione dedicata alla nostra provincia”.
Pietro Coletti

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni