Le associazioni di volontariato coinvolte nelle Case di Comunità di Bergamo

Coinvolgimento degli enti del Terzo settore e delle associazioni di volontariato per l’integrazione delle attività previste nelle Case di Comunità sul territorio della provincia di Bergamo.

È quanto prevede la ‘lettera d’intenti’ siglata oggi dalla vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti. Firmatari del documento l’Ats Bergamo, le ASST Papa Giovanni, Bergamo Est e Bergamo Ovest, il Consiglio di rappresentanza dei sindaci, l’assemblea dei sindaci di distretti di Bergamo, Bergamo Est e Bergamo Ovest. E ancora gli ordini delle Professioni Sanitarie, le associazioni di volontariato e gli enti del Terzo settore della provincia che hanno proposto o già avviato progetti all’interno delle Case di Comunità.

All’appuntamento era presente l’assessore regionale Claudia Terzi (Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile), coordinatrice del Tavolo territoriale di Bergamo.

Contenuti della lettera d’intenti

La lettera di intenti siglata prevede che i firmatari si impegnino a garantire, in un’ottica di sussidiarietà, il riconoscimento e la promozione del ruolo degli enti del Terzo settore e delle associazioni di volontariato, nella loro funzione complementare del prendersi cura delle persone e della comunità.

Il valore aggiunto

L’obiettivo della lettera d’intenti è quello di evidenziare la strategicità del ruolo del Terzo settore e del mondo del volontariato a completamento di una azione di presa in carico.

Vicepresidente Moratti: Bergamo città che ha sofferto e si è rialzata anche grazie al volontariato

“In questa città, che tanto ha sofferto – ha sottolineato la vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti – e che è stata capace, anche grazie all’insegnamento morale della sua storica rete di volontariato, di risollevarsi, la firma di questa lettera d’intenti, che valorizza il ruolo del Terzo settore e del Volontariato all’interno delle Case di Comunità, ha un grande valore simbolico”.

“Il 25 febbraio – ha ricordato la vicepresidente – sono venuta a Bergamo per inaugurare la prima Casa di Comunità. Successivamente altre Case ed Ospedali di Comunità si sono aggiunti in Lombardia”.

“Sta prendendo forma quella rete territoriale – ha concluso Moratti – che ci siamo posti l’obiettivo di costruire. Alla fine la rete conterà 218 case e 71 ospedali di comunità. Il 40% sarà realizzato entro la fine di quest’anno. È un grande impegno economico che però per diventare efficace ha bisogno di una visione condivisa e della capacità di lavorare insieme: sindaci, operatori sanitari, medici e infermieri, operatori del terzo settore e volontari. La capacità di lavorare in team è fondamentale”.

Assessore Terzi: il terzo settore ha avuto ruolo di primo piano

“Il Terzo settore, il mondo del volontariato, ha sempre avuto – ha detto l’assessore Terzi – un ruolo di primo piano sul territorio. Regione loda e riconosce l’impegno, l’attività, la dedizione incarnata dai tanti cittadini che scelgono di offrire agli altri la propria opera. La lettera di intenti firmata oggi conferma, e valorizza, la consapevolezza di quanto siano fondamentali, nella cura delle persone, gli attori del terzo settore e delle associazioni di volontariato”.
Ava Tanin


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni