Maestri di sci, dalla Lombardia verso professione più attrattiva e moderna

Rendere la professione dei maestri di sci  della Lombardia sempre più attrattiva e funzionale anche con nuove modalità di accesso e con una rinnovata formazione. Tra gli obiettivi anche quello di reperire maestri che esercitino in modo continuo e per tutta la stagione. Queste le premesse che hanno fatto da scenario di fondo alla tavola rotonda ‘Verso il domani’ convocata a Palazzo Lombardia dal sottosegretario alla Presidenza con delega a Sport e Giovani.

“Questo incontro – ha spiegato – è stato organizzato con l’intento di rispondere alle richieste del territorio e rinnovare la formazione dei maestri di sci che non si limita alla preparazione di nuovi professionisti, ma riguarda anche il turismo e la promozione del nostro territorio a livello internazionale. Abbiamo ritenuto quindi opportuno partire dalla Regione Lombardia, anche in vista delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026, per rinnovare questa professione, ambasciatrice dell’eccellenza del nostro territorio nel mondo”.

Normativa

La professione di maestro di sci è regolamentata dalla Legge quadro nazionale numero 81 del 1991 e per quanto riguarda la Lombardia, dalla legge regionale numero 26 del 2014. L’albo professionale è gestito da ogni singola regione.

Maestri sci Lombardia
Maestri di sci in Lombardia, i numeri

La Lombardia attualmente conta oltre 3.200 maestri di sci iscritti al Collegio regionale, così suddivisi: Sci alpino: 2.659 (14.158 nazionali); Sci di fondo: 361 (1.205 nazionali); Snowboard: 194 (1.938 nazionali). Per quanto riguarda le specializzazioni ci sono 43 maestri di Freeride, 156 per disabili e 143 di Telemark. Le scuole di sci in Lombardia sono 67 concentrate nelle province di Bergamo (23), Brescia (9), Lecco (2) e Sondrio (33).

Ci sono inoltre 378 direttori di scuole di sci in Italia e 59 istruttori Fisi (Federazione italiana sport invernali) attivi. La Fisi, nello specifico, definisce ed aggiorna i criteri ed i livelli delle tecniche sciistiche e provvede alla formazione ed alla disciplina degli istruttori nazionali.

Formazione

La formazione, l’aggiornamento e la specializzazione, in Lombardia, è affidata, tramite gara, al Cfp Zanardelli di Ponte di Legno (Brescia). I corsi sono erogati almeno ogni due anni mentre l’aggiornamento è obbligatorio ogni tre anni. Le ore totali di formazione sono 720 di cui 160 di teoria e 560 di tecnica-didattica.

Sono previste inoltre ore di tirocinio nelle scuole (minimo 50 ore per gli allievi del corso di sci alpino e 30 ore per gli allievi del corso di snowboard). Numerose anche le materie fondamentali di studio. Tra queste, tecniche e  didattica, i pericoli della montagna l’orientamento topografico, nozioni di medicina e pronto soccorso oltre a leggi e regolamenti professionali.
Giuliana Vernicolli

L'INGLESE CANTANDO

Milano in Giallo

di Albertina Fancetti, Franco Mercoli, Alighiero Nonnis, Mario Pace
EDB Edizioni

Com'è bella Milano

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

L'Osteria degli Orchi

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni