Piano cave Mantova, ok dal Consiglio. Cattaneo: equilibrio imprese ambiente

Assessore: bene opera di sintesi svolta in Commissione - Miglioramento gestione e sviluppo attività imprenditoriali

Piano cave Mantova Cattaneo interviene sul via libera all’unanimità al Piano per la provincia di Mantova in Consiglio regionale. Il provvedimento ha individuato i giacimenti sfruttabili e gli ambiti estrattivi, compresi quelli in aree protette. Ed ha tracciato i bacini territoriali di produzione e di riserva dei materiali inerti da usare in esclusiva per opere pubbliche.
“Questo Piano – ha commentato l’assessore all’Ambiente e Clima di Regione LombardiaRaffaele Cattaneo – è un esempio di attenzione alle esigenze delle imprese. Ma anche al territorio e all’ambiente”. 
I siti individuati sono quelli di Medole, Cavriana, Goito, Marmirolo, Roverbella Sud e Roverbella Nord, Volta Mantovana, Canneto sull’Oglio, Casalromano, Gonzaga, Motteggiana, Serravalle a Po, Marcaria e San Martino dell’Argine.

Fabbisogno in riduzione rispetto al massimo teorico

“I fabbisogni – ha aggiunto l’assessore all’Ambiente – sono infatti stati calcolati sulla base dei criteri regionali, che avrebbero potuto permettere di arrivare fino a 23 milioni di metri cubi. Alla fine, il fabbisogno contemplato è di 18,5 milioni di metri cubi, in riduzione rispetto al massimo teorico”.

Il Piano ha identificato anche le cave cessate da sottoporre a recupero ambientale.

Misure di salvaguardia introdotte da Giunta e Consiglio

“Il Piano – ha proseguito Cattaneo – prevede una serie di misure di salvaguardia dell’ambiente e del territorio che, come Giunta, abbiamo voluto introdurre. Come l’ampliamento della fascia di rispetto nel comune di Roverbella nei confronti dell’attività agricola confinante con un Ambito territoriale estrattivo (Ate). Ma anche con la tutela dei contesti agricoli”.

“Abbiamo inserito altre misure – ha precisato l’assessore –  in virtù del lavoro in Commissione, con uno sforzo di sintesi per il quale esprimo grande apprezzamento”.

Collaborazione con Enti locali

L’assessore Cattaneo si è infine soffermato sul lavoro preparatorio svolto da Regione.
“Abbiamo condiviso in effetti la revisione del Piano – ha concluso Cattaneo – con gli Enti locali, gli operatori del settore e in commissione Ambiente. È motivo di soddisfazione che tutti abbiano guardato alla tutela del territorio e dell’ambiente, oltre che alle esigenze del comparto, in un’ottica di autentico miglioramento della gestione e dello sviluppo delle attività imprenditoriali”.

ama

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni