Protesta studenti, assessore ai Giovani: mantenere alternanza scuola-lavoro

“Giusto chiedere più sicurezza ma non sospendere percorsi alternanza scuola-lavoro”

L’assessore regionale allo Sviluppo Città metropolitana, Giovani e Comunicazione è intervenuto in merito alla protesta organizzata questa mattina da un gruppo di studenti davanti alla sede milanese di Assolombarda.
“La sicurezza sul lavoro – ha affermato – è una questione fondamentale. Lo è per tutti ma specialmente per i più giovani, che muovono i primi passi nel mondo del lavoro. Le morti di ragazzi in stage o durante l’alternanza sono state una tragedia per tutta la comunità. Non condivido, però, la soluzione proposta da alcuni studenti”.

Protesta studenti, l’assessore: tirocinio fondamentale per la loro formazione

“L’alternanza scuola-lavoro 
– ha aggiunto l’assessore – è un momento importante per tanti giovani. Hanno, infatti, la possibilità di avvicinarsi al mondo del lavoro e di apprendere un mestiere sul campo, maturando competenze e vivendo esperienze che serviranno loro in futuro”.
“E non sono io a dirlo – ha proseguito – ma i tanti ragazzi e ragazze che ho incontrato e con cui ho dialogato in questi anni visitando il territorio, specialmente in Centri di formazione e scuole professionali. Per gli studenti di questi istituti, anzi, il periodo di tirocinio è fondamentale. Se non avessero la possibilità di svolgerlo, la loro formazione ne risentirebbe”.
“In sintesi – ha concluso l’assessore regionale ai Giovani – ritengo oltremodo giusto concentrare gli sforzi prioritariamente e con urgenza nel rafforzamento delle condizioni di sicurezza sul posto di lavoro. Ma sospendere o abolire in toto l’alternanza scuola-lavoro, come qualcuno chiede, sarebbe sbagliato”.
Sa Ca 

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni