Qualità dell’abitare, Regione propone a Governo interventi da 263 milioni

Obiettivo: riqualificare le periferie: Quartiere Mazzini Milano, Montello Varese, ex macello Pavia

La giunta della Regione Lombardia ha approvato le proposte progettuali da candidare per il finanziamento previsto dal ‘Programma innovativo nazionale per la qualita’ dell’abitare’. La proposta è dell’assessore alla Casa e Housing sociale, Alessandro Mattinzoli.
I soggetti coinvolti, oltre a Regione, sono la Città metropolitana, i Comuni capoluogo e quelli con più di 60.000 abitanti.
Il provvedimento prevede, quindi, la candidatura di due progetti di aree Aler. Il primo riguarda la riqualificazione del quartiere Mazzini di Milano. Il secondo il quartiere Montello di Varese e l’area dell’ex Macello-riqualificazione energetica edifici Sap (Servizi abitativi pubblici) di Pavia. Il finanziamento complessivo chiesto al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile è di circa 30 milioni di euro.

Da Regione Lombardia volontà e impegno

“Emergono con chiarezza la volontà e l’impegno di Regione Lombardia – ha sottolineato l’assessore – di presentare piani coinvolgendo tutti gli enti del territorio. Tutto ciò in linea con il nostro metodo fondato da sempre sulla collaborazione istituzionale. In questo modo presentiamo al Ministero l’intero blocco lombardo di proposte per un unico obiettivo. Vogliamo cioè partire dalla riqualificazione edilizia per migliorare non solo la qualità dell’abitare, la qualità di vita dei cittadini”.

Qualita' abitareQualità dell’abitare

Il ‘Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare’ è finalizzato a riqualificare e incrementare il patrimonio destinato all’edilizia residenziale sociale. Inoltre mira a rigenerare il tessuto socio-economico, a incrementare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici. Infine vuole migliorare la coesione sociale, in un’ottica di sostenibilità e senza consumo di nuovo suolo (Smart City).

Province coinvolte

In questa iniziativa regionale è inoltre compreso un elenco di progetti di recupero edilizia residenziale che coinvolge ben nove province lombarde, oltre alla Città metropolitana di Milano. Progetti che rispondono ai criteri previsti dalla normativa e programmazione regionale per un totale di finanziamenti superiore a 233 milioni di euro.

Miglioramento condizioni sociali

“La Lombardia - ha continuato - oltre ai due progetti su Milano, Varese e Pavia, promuove e sostiene gli altri Comuni che hanno presentato i propri piani.  Regione è infatti fortemente convinta della necessità di un’azione sinergica con i Comuni. L’obiettivo è infatti il miglioramento delle condizioni sociali in tutti i quartieri, nessuno escluso”.

Quartiere Mazzini Milano

La riqualifica del quartiere Mazzini di Milano prevede, tra l’altro, la manutenzione straordinaria degli immobili. Prevista anche  l’eliminazione delle barriere architettoniche, dell’amianto e l’efficientamento energetico degli immobili. Compresi, inoltre, spazi dedicati ai giovani, agli anziani e allo strumento casa-lavoro.

Quartiere Montello Varese

Il quartiere Montello di Varese prevede, tra l’altro, la riqualifica di quattro edifici da destinare a servizi abitativi pubblici. È previsto anche  il raddoppio degli alloggi, da 8 a 17 per palazzina per un totale di 68. I lavori saranno realizzati sempre senza ulteriore consumo di suolo, con il miglioramento  della sicurezza e dell’efficienza energetica.

Ex macello Pavia

Nell’ex macello di Pavia è prevista la realizzazione di un nuovo edificio con alloggi, autorimesse, cantine.  Ci saranno inoltre  spazi ad uso collettivo e servizi di prima necessità. L’edificio sarà costruito secondo i requisiti di efficienza energetica.  Sempre a Pavia ci sarà infine la riqualificazione energetica e la manutenzione straordinaria anche negli edifici Sap di via Sicilia.

ram

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni