SERTORI: BOOM DI DOMANDE PER BANDO ‘AXEL’

Per l’efficientamento energetico a disposizione 20 milioni

Ha aperto solo lunedì 18 gennaio il bando denominato ‘Axel‘ che mette a disposizione degli Enti locali 20 milioni di euro per aumentare sia la produzione di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici sia l’autoconsumo della stessa, ed è già boom di domande. Allo stato attuale, infatti, l’ammontare del contributo richiesto per questa misura fortemente voluta dall’assessore di Regione Lombardia a Enti locali, Montagna e Risorse energetiche, Massimo Sertori, è pari a 26.624.269,80 euro a fronte di 611 domande. Di questi fondi richiesti, 20.381.590,31 euro sono relativi a 472 domande presentate da piccoli Comuni, contro una riserva, definita nel bando, pari a 5.000.000 di euro.

Impatto sul territorio

Con questa misura innovativa - ha commentato Massimo Sertori - abbiamo l’obiettivo di incentivare quindi l’installazione di pannelli fotovoltaici e/o di sistemi di accumulo dell’energia elettrica a servizio di utenze pubbliche. Ciò quindi al fine di un uso più efficiente delle fonti energetiche rinnovabili locali. Associate inoltre a interventi di autoefficientamento energetico. Dando quindi priorità all’utilizzo di tecnologie ad alta efficienza”.

Efficientamento e riduzione costi

Da parte degli Enti locali - ha sottolineato - si otterrà una conseguente diminuzione del prelievo di energia elettrica da rete e una diminuzione delle emissioni di gas a effetto serra. Un percorso inedito per le amministrazioni locali. Che saranno capaci di coniugare interessi economici a quelli ambientali e daranno un contributo fattivo allo sviluppo sostenibile dei nostri straordinari territori. Non solo efficientamento energetico, quindi, ma anche riduzione dei costi per i Comuni”.

Scadenza del 19 marzo

C’è tempo infatti fino al 19 marzo 2021 - ha concluso l’assessore Sertori - per presentare le domande per questa misura. Che è, quindi, così richiesta e attesa dal territorio”.

Le domande dai territori

Di seguito quindi il dettaglio delle domande suddivise per province e indicazione di quelle pervenute dai piccoli Comuni.

  • Bergamo: 196 di cui 151 da piccoli Comuni;

  • Brescia 81 di cui 59 da piccoli Comuni;

  • Como: 41 di cui 38 da piccoli Comuni;

  • Cremona: 61 di cui 47 da piccoli Comuni;

  • Lecco: 36 di cui 28 da piccoli Comuni;

  • Lodi: 3 di cui tutti da piccoli Comuni;

  • Mantova: 33 di cui 21 da piccoli Comuni;

  • Milano: 14 di cui 3 da piccoli Comuni;

  • Monza e Brianza 6 di cui 3 da piccoli Comuni;

  • Pavia: 31 di cui 30 da piccoli Comuni;

  • Sondrio: 75 di cui 68 da piccoli Comuni;

  • Varese: 34 di cui 21 da piccoli Comuni.

gus/str

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni