Sociale, Locatelli: a Bergamo modelli inclusivi, innovativi e interessanti

L’assessore nella città capoluogo, a Dalmine e a Gorlago

L’assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociali e Pari opportunità, Alessandra Locatelli, ha proseguito, mercoledì 23 giugno, in provincia di Bergamo, il ‘tour’ per incontrare le realtà del mondo del sociale lombardo.

Sindaci e rappresentati associazioni

Presso la sede di Ats Bergamo si è svolto l’incontro con il ‘Consiglio di rappresentanza dei sindaci’ della provincia di Bergamo e quello con i rappresentanti delle ‘Fand, Cbi, Ens e Uici’. Ovvero realtà preziose e fondamentali per lavorare in rete e mettere a disposizione dei cittadini energie e progettualità.

A Dalmine

L’assessore poi, a Dalmine, ha visitato gli appartamenti protetti, in un contesto di condominio solidale, che il Comune di Dalmine ha intenzione di potenziare con nuove attività e il Centro diurno disabili ‘Fior di Cristallo’. Oltre al Servizio di formazione e assistenza ‘La Bussola’ dove ha potuto conoscere ragazzi e operatori che hanno svolto le loro attività anche nei mesi più difficili, attraverso l’utilizzo del computer.

Il parco inclusivo di Gorlago

La giornata bergamasca si è conclusa con la visita al parco giochi inclusivo di Gorlago.

Bergamasca con tanto Terzo settore

sociale bergamo

“La Bergamasca – ha commentato l’assessore Locatelli – è storicamente un territorio che può contare sulla collaborazione di enti del Terzo settore e associazioni, con una grande vocazione al volontariato e al sostegno sociale. Tutte le attività che ho potuto conoscere sono modelli interessanti, innovativi e pienamente inclusivi. Ringrazio davvero tutte le persone che ho incontrato, i sindaci, le istituzioni e le associazioni che hanno operato senza sosta anche nei momenti più difficili, senza mai smettere di lavorare per gli altri”.

Sociale della provincia fondamentale nella pandemia

sociale bergamo

“La ricchezza di questo territorio – ha aggiunto Locatelli – è emersa con ancor più evidenza nei mesi più duri della pandemia. Quando associazioni ed enti del Terzo settore, in collaborazione con le istituzioni, hanno fatto moltissimo per fronteggiare un’emergenza che ha colpito Bergamo con particolare violenza. L’obiettivo dei prossimi mesi è quello di consolidare ulteriormente la sinergia tra le istituzioni e il mondo del Terzo settore. Un mondo che Regione Lombardia sta sostenendo concretamente”.

Da Regione 8 milioni per parchi gioco inclusivi

sociale bergamo

“La visita odierna – ha concluso l’assessore – mi ha permesso di conoscere delle belle realtà, come le strutture realizzate a Dalmine per le persone con disabilità. Si tratta di modelli che auspico possano essere replicati anche in altri territori, così come il parco inclusivo di Gorlago. Per la realizzazione e l’adeguamento degli spazi da gioco inclusivi, Regione Lombardia, nel 2020-2021, ha già stanziato circa 8 milioni di euro”.

gal/gus

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni