Sociale, Locatelli: da associazioni spunti importanti per tornare a normalità

Tappa del tour sul territorio in provincia di Milano

Prosegue il tour, in questa tappa in provincia di Milano, dell’assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Alessandra Locatelli, per incontrare le associazioni e gli enti del territorio.

Da ‘Bottegaio NoStrano’

Venerdì 14 maggio l’assessore ha fatto tappa nel Milanese, nel negozio il Bottegaio NoStrano, gestito dalla ‘Fondazione CondiVivere’, nata da un gruppo di genitori di persone con disabilità, spinti dal comune desiderio di sviluppare progetti di vita autonoma di qualità.

Non è un semplice negozio

tour sociale milano

“Quello che ho visitato – ha dichiarato l’assessore – non è un semplice negozio di alimentari, ma un vero e proprio laboratorio per l’inclusione lavorativa. Le persone che lo gestiscono si occupano di tutte le mansioni imparando a relazionarsi con i clienti e i fornitori con grande entusiasmo. Una realtà davvero bellissima, un esempio di grande autonomia”.

‘Officina dei Giovani’, un Accordo da 1 milione

tour sociale milano

Seconda tappa all”Officina dei Giovani’. Ovvero il polo ricreativo sorto per iniziativa dell’associazione ‘L’Amico Charly onlus’, da tempo impegnata nella prevenzione del disagio giovanile, con il supporto di Regione Lombardia e altri partner. “Nelle scorse settimane – ha spiegato Locatelli – in Giunta abbiamo approvato l’Accordo di Programma per il progetto di recupero sociale di questo centro, stanziando 1 milione di euro. La partecipazione a questo grande progetto, che in questa giornata ho avuto il piacere di conoscere da vicino, testimonia la grande attenzione dell’istituzione regionale verso giovani e famiglie. Che oggi più che mai hanno bisogno di servizi come questo”.

Con il Terzo settore verso la nuova normalità

tour sociale milano

“Visitare le tante associazioni e gli enti del Terzo settore che operano sul territorio lombardo – ha sottolineato l’assessore – è un’occasione preziosa per recepire le loro esigenze. Soprattutto in un momento delicato che ha costretto queste realtà a rallentare, se non addirittura a sospendere, le attività. L’isolamento a cui siamo stati costretti nell’ultimo anno ha pesato soprattutto sulle persone con disabilità e sui giovani”. “Ora è il momento di pensare a una ripartenza – ha concluso l’assessore Locatelli – recependo le istanze provenienti dai territori. E lavorando in sinergia per tornare alla normalità”.

gus

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni