ARCI MILANO ALLA FESTA DE L’UNITÀ 2019

Nell'ambito della Festa de l'Unità 2019 di Milano Metropolitana, l a programmazione artistico-musicale sarà gestita in questa edizione in collaborazione con Arci Milano che propone un interessante e vivace palinsesto del quale ne chiariamo i contenuti e le prime esibizioni.

Arci Milano ha accettato la sfida! Ci occuperemo - ha comunicato - dell’organizzazione degli spettacoli e dell’animazione serale della Festa de l’Unità Metropolitana 2019: “Qui c’è clima di Futuro”. La Festa si svolgerà dal 30 agosto al 15 settembre presso l'area esterna dell'ex Discoteca Karma (già Parco delle Rose), in via Fabio Massimo 36.
Nasce così "Parco di Mare", festival di tutt* e per tutt*.
Undici serate di spettacoli e di cultura, sempre a ingresso gratuito, che vedranno protagonisti Piotta, Max Collini (Offlaga Disco Pax), Inoki Ness, Egokid, Vacca, Zibba, CRLN, I'm Not a Blonde e tanti altri, compresi gli omaggi a Guccini, The Doors, alla canzone milanese e alle grandi canzoni del rock internazionale arrangiate dagli archi degli abilissimi Khora Quartet.
Parco di Mare è anche l'occasione di ri-abitare uno spazio abbandonato e restituirlo alla cittadinanza, riempiendolo di musica, dibattiti e convivialità; diciassette serate in cui gustare ottimi piatti di cucina del Medio Oriente, del Mediterraneo e dell'Africa Orientale a cura di Biko Milano.
Si inaugura il 30 agosto con lo show di Vacca, storico rappresentante della scena hip hop nazionale, il cui nuovo EP, "20139", sarà uscito da appena una settimana.
"20139", neanche a farlo apposta, è il c.a.p. della zona in cui si svolge la Festa, ed è stato anticipato dai nuovi singoli "Biggie" e "Odia".
Già nel precedente disco il rapper sardo aveva omaggiato il quartiere scrivendo un brano dal titolo "Corvetto".
Il 31 agosto spazio invece a Max Collini (già voce degli Offlaga Disco Pax) e al suo fortunato spettacolo "Max Collini legge l'indie" in cui, da appassionato di musica indipendente prima ancora che protagonista della scena degli anni zero, Max recita, legge, racconta testi, modi, tempi, metodi e linguaggio di ciò che amiamo chiamare indie e del suo cambiamento nel corso di questo decennio.
Organizzare e realizzare eventi musicali e culturali è da sempre parte del DNA di Arci Milano. Poter mettere a disposizione questa nostra capacità nel quartiere di Rogoredo, una zona di periferia solitamente citata solo in relazione a fenomeni di degrado, ci sembra un messaggio importante e perfettamente in linea con gli scopi della nostra associazione.
Il fatto che la Festa di quest’anno sia sostenibile e plastic free è un ulteriore elemento che accomuna questo evento alle attività e scelte “green” che i nostri circoli fanno ogni giorno.
Abbiamo quindi deciso di esserci, su proposta del Partito Democratico Metropolitano (forza politica con le cui scelte locali - e soprattutto nazionali - non sempre concordiamo), perché riteniamo che Arci debba cooperare con tutti quei soggetti con cui condivide parte della propria storia e lo stesso campo politico largo.
Arci Milano è e sarà a disposizione di tutte quelle forze politiche e realtà associative che condividono con noi un’idea progressista di sviluppo culturale e civile di questo paese e che vorranno coinvolgerci in eventi e progetti comuni.

Antonella Tauro
Ufficio stampa PD Milano
www.pdmilano.eu