IL PATTO MONDIALE PER IL VACCINO

Il fronte comune della ricerca scientifica

La notizia che riportiamo è comparsa sul sito di Rai news di ieri, 02 maggio.

Il progetto si chiama World against covid-19 (Il mondo contro il covid-19, ndr).

È un'iniziativa promossa da Commissione Europea, Italia, Francia, Germania e Norvegia con il sostegno del Consiglio Europeo.

Di cosa si tratta? Di un progetto di cooperazione globale tra governi e scienza per la ricerca di un vaccino contro il coronavirus.

La dichiarazione di intenti, espressa in una lettera pubblicata in esclusiva per l'Italia da La Stampa del 01 maggio, ha visto la cancelliera Merkel scrivere: "È una sfida globale. È uno dei compiti più nobili salvare milioni di vite".

Il primo passo concreto del progetto sarà una conferenza indetta da Ursula von der Leyen per lunedì 04 maggio e che sarà il punto di partenza delle donazioni per la ricerca.

Le sue parole sono state: "Un vaccino prodotto da tutto il mondo, per tutto il mondo, sarà un bene pubblico globale unico del ventesimo secolo".

L'ambizioso progetto iniziale è la raccolta di almeno 7,5 miliardi di euro da destinare alla ricerca.

Tra i promotori di questa iniziativa c'è anche la fondazione filantropica dell'ex numero uno di Microsoft, la Bill & Melinda Gates Foundation che si è impegnata a finanziare il progetto sia in fase di avvio sia nelle fasi successive quando si dovrà passare alla produzione e alla distribuzione su scala mondiale.

Sono, inoltre, previsti una stretta collaborazione con l'Organizzazione Mondiale della Sanità e il coinvolgimento di altri attori come la Banca Mondiale, la Wellcome Trust, le alleanze farmaceutiche Cepi e Gavi, i Globale Fonds e la Initiative Unitaid, realtà specializzate nella lotta all'Aids e alla tubercolosi.

Sul fronte della ricerca medica, si segnalano i progressi di:

- CanSino di Hong Kong. Il loro vaccino è entrato nella così detta Fase II, la sperimentazione su gruppi più numerosi;

- BioNTech, di Magonza in Germania che ha iniziato il test su 200 persone. I primi risultati sono attesi per luglio;

- Tre progetti cinesi. Uno del colosso farmaceutico Sinovac e due dell'Istituto di medicina di Shenzhen.

- Il progetto dell'Università di Oxford in collaborazione con un'azienda italiana di Pomezia in Lazio;

- I progetti statunitensi di Inovio Pharmaceuticals e Moderna insieme all'autorità sanitaria locale.

Sui tempi di realizzazione del vaccino, la scienziata di Oxford Sarah Gilbert e il collega dell'Institut Pasteur di Parigi Frederic Tangy si dicono fiduciosi sul suo arrivo entro fine anno.


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni