Iseo Jazz: il tributo della Lydian Sound Orchestra a Charles Mingus

Chiude la 30ª edizione del festival sabato 9 luglio a Iseo (Bs)

ISEO (BS) - L’edizione del trentennale di Iseo Jazz, la casa del jazz italiano, si concluderà sabato 9 luglio in uno spazio nuovo per il festival: il suggestivo porto industriale di Iseo ospiterà, infatti, il concerto della Lydian Sound Orchestra, una delle più famose formazioni della scena nazionale, impegnata in un omaggio al grande compositore e contrabbassista afroamericano Charles Mingus in occasione del centenario della nascita (inizio live ore 21, ingresso libero; in caso di maltempo, il concerto si terrà al castello Oldofredi).
Questo organico, formato nel 1989 dal compositore-arrangiatore, direttore artistico, musicologo e docente Riccardo Brazzale (ideatore e direttore della prestigiosa rassegna Vicenza Jazz e coautore del saggio “La storia del jazz”, edito da Hoepli), è senza dubbio la più apprezzata medium-band nel campo del jazz italiano degli ultimi anni, così come è attestato, tra l’altro, dalla vittoria in molteplici referendum specialistici (la rivista Musica Jazz l’ha premiata, per esempio, con il Top Jazz nel 2016 e nel 2018).? 
Quello della Lydian è un tentetto atipico, alla maniera della Tuba Band di Miles, della Monk’s Town Hall Orchestra e della Mingus’ Black Saint Band, che si concentra principalmente sulla rielaborazione della tradizione jazz secondo un approccio contemporaneo e una tecnica compositiva il cui scopo principale è mettere in luce lo spirito performativo fra i musicisti, tutti solisti di grande rilievo come dimostra il cast presente a Iseo: Robert Bonisolo (sax tenore e soprano), Mauro Negri (sax contralto e clarinetto), Rossano Emili (sax baritono e clarinetto basso), Gianluca Carollo (tromba e flicorno), Federico Pierantoni (trombone), Glauco Benedetti (bassotuba), Marcello Abate (chitarra), Marc Abrams (contrabbasso), Mauro Beggio (batteria) e, come detto, Riccardo Brazzale (direzione, arrangiamenti e pianoforte).
Per il centenario di Mingus, la band affronterà sia le composizioni del grande compositore e contrabbassista afroamericano sia brani di autori che Mingus suonava o amava molto, in primis Duke Ellington, per costituire un repertorio originale e creato espressamente per Iseo Jazz. ?Applaudita su molti palcoscenici italiani ed europei, da Umbria Jazz a Manchester, da Milano a Roma, da Torino a Nis, spesso condividendo il palco con ospiti internazionali (tra cui, negli ultimi anni, Paul Motian, Terell Stafford, Charles McPherson, Don Moye, la Mingus Dynasty, David Murray e Jeremy Pelt), la Lydian ha all’attivo numerosi album, tra i quali si ricordano gli apprezzati tributi a Monk (da “Monk at Town Hall & More” “Ruby, Nellie & Nica”), le personalissime riletture della storia del jazz (“Back to Da Capo” e “The Lydian Trip”) e i live (“Reflections” e “Live in Appleby”). ?Nel 2014, in occasione del 25° anno di attività, la Lydian ha presentato al Mart di Rovereto, in prima mondiale, le musiche del capolavoro mingusiano “The Black Saint and The Sinner Lady” in forma di opera-ballet, con la compagnia di danza Abbondanza/Bertoni. Fra il 2016 e il 2018, inoltre, questa formazione ha proposto diversi nuovi progetti, anche multimediali, in concerto e su cd. 
Nel corso della serata conclusiva del festival verrà consegnato a Riccardo Brazzale il Premio Iseo alla carriera nella sezione musicisti, mentre tra gli operatori il riconoscimento andrà a Corrado Beldì, infaticabile promoter del festival Novara Jazz e presidente di I-Jazz, l’associazione che riunisce più di settanta manifestazioni italiane di jazz e che contribuisce in maniera determinante alla diffusione e allo sviluppo di questa musica nel nostro Paese.
 

ISEO JAZZ - XXX edizione
Il programma , da venerdì 8 a sabato 9 luglio 20

Fabrizio Bai trio - Per Alessandro Giachero
Fabrizio Bai (chitarra 7 corde), Andrea Libero Cito (violino), Giacomo Rossi (contrabbasso). 
Progetto speciale del festival.

Venerdì 8 luglio
Iseo, Lido di Sassabanek, via Colombera 2
Monday Orchestra feat. Fabio Morgera
Omaggio a Miles Davis: Birth of The Cool e altri classici.
Fabio Morgera (tromba solista), Emilio Soana (tromba), Giancarlo Mariani (flicorno), Andrea Andreoli (trombone), Alberto Introini (tuba), Andrea Ciceri (sax contralto), Gilberto Tarocco (sax baritono), Antonio Vivenzio (pianoforte), Marco Mistrangelo (contrabbasso), Francesco Meles (batteria). Luca Missiti: direzione.

Sabato 9 luglio
Iseo, porto industriale
Lydian Sound Orchestra - Charles Mingus cent’anni dopo.
Progetto speciale del festival
Robert Bonisolo (sax tenore e soprano), Mauro Negri (sax contralto e clarinetto), Rossano Emili (sax baritono e clarinetto basso), Gianluca Carollo (tromba e flicorno), Federico Pierantoni (trombone), Glauco Benedetti (bassotuba), Marcello Abate (chitarra), Marc Abrams (contrabbasso), Mauro Beggio (batteria). Riccardo Brazzale (direzione, arrangiamenti e pianoforte).
Consegna del premio Iseo Jazz alla carriera a Riccardo Brazzale e Corrado Beldì.
Tutti i concerti inizieranno alle ore 21 e saranno a ingresso libero. 
In caso di pioggia, i concerti di Iseo si terranno al Castello Oldofredi.
Direzione artistica: Maurizio Franco.
Organizzazione: Musica Oggi e Sviluppo Turistico lago d’Iseo.
On line: www.iseojazz.it
Ufficio stampa Iseo Jazz
Andrea Conta - cell: 347 1655323; email: andrea.conta1968@libero.it

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni