PANDORA

La proposta del Teatro dei Gordi

Dal 6 al 10 Aprile, al Parenti, il Teatro dei Gordi propone “Pandora”, ideato e diretto da Riccardo Pippa, che col suo gruppo continua la ricerca su “una forma teatrale che si affida al gesto, ai corpi con e senza maschere, a una parola-suono scarna e essenziale che supera le barriere linguistiche” come ci spiegano loro stessi. La scena si svolge in un bagno pubblico, luogo di passaggio, d’attesa, d’incontro tra sconosciuti: “non un luogo più vero rispetto al fuori, è solo un altro aspetto dell’esserci; se fuori ci si deve attenere alle norme sociali, a una prassi, dentro si dismette qualcosa; è uno spazio amorale, di sospensione, anche di grossa violenza e nudità, un luogo comune dell’interiorità dove ampliare lo spettro dell’azione quotidiana oltre i limiti e le censure”.                  
L'indagine dei Gordi in “Pandora” si amplia specie quella sulla maschera, fino a comprendere le improvvisate e le mostruose, ma anche, oggetti ed espressioni quotidiane, per metterne in discussione i confini. 

Continua intanto con una mostra la collaborazione del Teatro con l'artista Paolo Ventura, che ha già contribuito a uno spettacolo a dicembre.  

Dal 1 al 15 aprile, infatti,  oltre alle sagome della scenografia di quel lavoro, nella palazzina dei Bagni Misteriosi del Parenti, 

Ventura espone alcune Short Stories e i fondali utilizzati per realizzarle.

Le Short Stories sono un ciclo di opere  realizzate dall'artista al ritorno da New York, tra il 2012 e il 2015, nel suo studio di Anghiari, paese  toscano, dove  ha trascorso la sua infanzia. In un angolo dello studio, un vecchio granaio, Paolo Ventura ha costruito un piccolo palcoscenico, con  fondali da lui dipinti,in cui ha iniziato a creare brevi e poetiche storie per immagini. 

Le scenografie si sono così tramutate in set fotografici dove l’artista è entrato a far parte di mondi fantastici ritraendo dapprima sé stesso e poi coinvolgendo i suoi famigliari. La mostra è aperta fino al 15 aprile                                   
Grazia De Benedetti

Gli orari degli spettacoli  sono diversi a seconda del giorno.

Info e biglietteria: via Pier Lombardo 14 -tel. 02 59995206

biglietteria@teatrofrancoparenti.it


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni