VIAGGI E PREMI NOBEL AL PACTA SALONE

Dal 27 al 31 marzo al Pacta Salone va in scena La conquista della felicità - dialogo tra Bertrand Russell e Cassiopea”, una produzione TrentoSpettacoli, con Stefano Detassis. Parte del progetto DonneTeatroDiritti, l’ultimo viaggio di Bertrand Russel, filosofo, matematico, attivista, pacifista, è la sua esistenza ripercorsa negli ultimi istanti di vita in un dialogo immaginario con Cassiopea, la costellazione della dea africana. Le sue donne e le sue lotte, in un continuo equilibrio tra estasi e sconfitte, 98 anni coronati dal premio Nobel per la Letteratura, Bertrand si occupa sempre più della ricerca della felicità, non per sé ma per tutti, in prima linea ovunque ci sia una limitazione alla libertà.
In questo piccolo frammento di terra brulla e secca - ha spiegato la regista Maura Pettorruso - mentre il tempo e lo spazio si dilatano attorno a lui, Bertrand intravede ancora la speranza, quella scintilla di possibilità che sempre lo ha animato nella sua vita terrena: creare un germe di vita, un fiore, simbolo di rinascita e di bellezza. Russell dismette i vestiti di filosofo per trasformarsi in un umile contadino. Lo fa per Kate, sua figlia, e, attraverso lei, per le generazioni future. Per noi, se sapremo cogliere il suo pensiero in quel semplice gesto... su quella zolla rimane una collinetta di terra e un fiore: è la sua tomba a cui diamo l'ultimo saluto. E in quel fiore c'è la sua speranza. Il nostro Russell è un funambolo del pensiero, un prestigiatore immerso in un piccolo luogo dove ciò che è impossibile può accadere: basta volerlo, basta pensarlo”.
Dal 4 al 7 aprile “Battiato/Pirandello - L'uomo dal fiore in bocca e altre canzoni”, con Paolo Scheriani e la regia di Nicoletta Mandelli, è un mix di Teatro/Canzone: le parole di Luigi Pirandello e le canzoni di Franco Battiato, immerse nelle immagini proiettate che conducono in una dimensione onirica e a tratti surreale. Un viaggio raffinato nella musica di uno dei più grandi cantautori italiani e nelle parole del Premio Nobel per la letteratura e indagatore dell’animo umano in tutte le sue sfaccettature.
Potrebbe sembrare un azzardo - ha spiegato la regista Nicoletta Mandelli - ma ci sono similitudini linguistiche tra i due artisti, entrambi siciliani e con una forte tendenza alla spiritualità e alla visione di un altrove. Dimenticatevi dell’uomo dal fiore in bocca, del caffè alla stazione, dell’avventore e di tutto quello che credete di sapere su questo piccolo gioiello pirandelliano. Ci saranno immagini e suoni. Per quanto paradossale possa sembrare, si vedrà l'immaginazione. Quasi una video/installazione”.

Grazia De Benedetti

PACTA SALONE – via Ulisse Dini7 – MM2 p.zza Abbiategrasso – 02/36503740 -www.pacta.org; - biglietteria@pacta.org – ufficioscuole@pacta.org

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni