ADDIO A UN PREZIOSO TESTIMONE DELL'ORRORE NAZI-FASCISTA


"Se n'è andato Angelo Ratti, nella sua Cernusco sul Naviglio. Antifascista con la "A" maiuscola, deportato politico a Mauthausen e Gusen, ha vissuto sulla sua pelle l'orrore dei campi di concentramento ed è stato un testimone prezioso per le giovani generazioni.
A loro ha tramandato memoria e la sua tragica esperienza. La scomparsa di Angelo è una perdita dolorosa per la sua città e per tutti noi, grati a un uomo coraggioso che ha scelto di anteporre la libertà collettiva e i valori democratici e antifascisti alla sua stessa vita. 
È per questo che ci impegneremo a mantenere vivo il ricordo della sua storia, come - siamo certi - lui avrebbe voluto".
Così in una nota la segretaria metropolitana del PD Silvia Roggiani esprime il suo cordoglio per la scomparsa dell'antifascista milanese Angelo Ratti. 
Antonella Tauro
Ufficio stampa PD Milano

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni