C'è da fare e da rifare!

Domenica 8 si è concluso il percorso congressuale cittadino del Partito Democratico: da lunedì si apre una nuova pagina nell’azione politica del PD a Sesto San Giovanni

Innanzitutto è mia intenzione ringraziare chi mi ha preceduto, ne prendo il testimone e farò di tutto per far crescere l’azione del Partito Democratico nella nostra città. Un ringraziamento va poi ai tanti iscritti e simpatizzanti che hanno animato il Congresso, a partire da Michele Segoloni. I contributi e gli spunti sono stati tanti, a testimonianza di un partito vivo e ricettivo ai temi che suscitano interesse e che occorre sviluppare.
Da oggi cercherò di interpretare al meglio il ruolo che mi è stato assegnato dal voto, contribuendo a costruire un partito di persone attente più a quello che ci accomuna che a quello che ci divide, una comunità non solo empatica ma anche “simpatica” al suo interno e verso l’esterno, che costruisca una proposta seria e credibile per amministrare la città.
Il punto di partenza è il documento che ho presentato durante il Congresso a cui sarò assolutamente fedele nonché il documento Congressuale presentato da Michele Segoloni dal quale ritengo necessario prendere spunto per accogliere le istanze di tutto il Partito; faccio inoltre mio il documento presentato durante l’Assemblea congressuale che impegna tutti noi a un maggior coinvolgimento della città. Intraprendiamo la strada verso l’idea di Partito che ho deciso di portare avanti, tesa a rappresentare la pluralità della nostra comunità e non solo di un pezzo. Voglio coinvolgere tutte le competenze disponibili sia al nostro interno sia al nostro esterno: ciascuno si senta coinvolto fin da subito per contribuire alla vita del partito nei tempi e modi che gli sono congeniali e possibili sui due livelli di impegno che prospettavo: una rinnovata presenza territoriale e un ricco confronto sui temi.
Organizziamo la presenza territoriale con dei presidi di quartiere formati da un rappresentante e un gruppo di iscritti, contattiamo direttamente i simpatizzanti e i cittadini della nostra zona sui temi particolari. Facciamoci avanguardia e che ognuno di noi sia la prima voce del Partito. Queste attività saranno coordinate da un responsabile dell’organizzazione, con lo scopo di organizzare incontri e iniziative su temi di zona o microprogetti di miglioramento della qualità della vita del quartiere.
Costruiamo gruppi di iscritti per parlare dei temi, apriamoli ai simpatizzanti e a tutta la città, a tutta la varietà di esperienze che rendono Sesto così ricca; creiamo luoghi di confronto, più o meno strutturato, per parlare sia di temi amministrativi sia di carattere più generale. Attraverso un coordinamento con la segreteria cittadina apriamo a uno sguardo metropolitano, favorendo l’incrocio di saperi, competenze ed esperienze che nel nostro partito sono presenti e disponibili. Coinvolgiamo tutte le forze della città, sia i singoli cittadini sia le associazioni del territorio, con il dovuto rispetto di ruoli, valorizzando quest’ultime come punto di riferimento autorevole e facendo tesoro della loro esperienza e competenze.
Lo sguardo deve essere alle elezioni amministrative: lavoriamo per iniziative pubbliche, proposte di atti politici, e amministrativi, contributi alla stesura di una proposta autorevole, seria e credibile per l’amministrazione della città. È il momento di fare un passo avanti!
 
Marco Tremolada
Segretario cittadino del PD di Sesto San Giovanni

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni