CHIEDA SCUSA AI FAMILIARI DELLE VITTIME

"Affermare, come ha fatto l'assessore Gallera, che le stragi nelle RSA sono una montatura giornalistica non è solo sgradevole e inopportuno, ma è profondamente irrispettoso nei confronti dei familiari di chi non c'è più. Familiari che oggi aspettano di sapere se sono stati rispettati tutti i protocolli e se le morti dei loro cari erano o meno inevitabili. Ad oggi quello che sappiamo, da una survey condotta dall'Istituto Superiore di Sanità, è che in Lombardia il numero delle vittime per Covid-19 o simil-influenzali rappresenta il 6,8% del totale dei decessi, rispetto al 3,1% della media nazionale, e quindi parliamo di più del doppio. Si sta parlando tanto del Pio Albergo Trivulzio, ma la tragedia è ben più ampia e spesso ha numeri molto più drammatici in tante strutture lombarde. Attendiamo con fiducia che si faccia chiarezza su scelte che noi riteniamo, in parte, responsabili di quanto leggiamo su tutti i giornali, ovvero quella di non aver chiuso immediatamente le visite dall'esterno e la delibera regionale dell’8 marzo che chiede alle  RSA di ampliare «la ricettività dei pazienti» per ospitare i casi meno gravi di persone infettate da Covid. Prima che la Commissione d'inchiesta faccia la dovuta luce, l'assessore Gallera chieda scusa ai familiari delle vittime per le sue affermazioni". 
Così in una nota la segretaria metropolitana del PD Milano  Silvia Roggiani replica a quanto dichiarato questa mattina dall'assessore al Welfare Giulio Gallera a  Radio Anch'io su Rai Radio 1 in merito alla strage nelle RSA. 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni