FESTA DE L'UNITÀ

The illustration of beautiful hand drawn background with different flowers and lettering. Cosy and warm picture. Vector image.

“Ambiente al centro dell'edizione 2019”

Più di quindici giorni di dibattiti, presentazioni di libri, approfondimenti sulla politica e sulla cultura, buona cucina, i concerti in collaborazione con Arci e molto altro. Da venerdì 30 agosto a domenica 15 settembre torna la Festa de l'Unità di Milano Metropolitana.
“Qui c’è clima di futuro” - questo lo slogan dell’edizione 2019 - sarà la prima Festa sostenibile e plastic free e si svolgerà nell'area dell'ex discoteca Karma/ex Parco delle Rose di via Fabio Massimo 36.
"Due le novità importantissime di questa edizione - ha affermato Silvia Roggiani, segretaria dem - la location e la sfida della sostenibilità. Quest'anno abbiamo scelto di organizzare la Festa nel quartiere del Corvetto, in un'area - quella dell'ex discoteca Karma ed ex Parco delle Rose - che è stata messa a bando dal Comune di Milano per essere riqualificata. Una scelta, ovviamente, non casuale. Milano sta vivendo un momento magico sotto molti punti di vista e la vittoria nell'assegnazione delle Olimpiadi del 2026 continua a far sognare la città. Come PD Milano Metropolitana però non vogliamo perdere la nostra vocazione: andare anche nei luoghi più difficili della città e con loro creare occasioni di aggregazione, cultura e comunità. Non ci accontentiamo di questo, perché oggi per noi la vocazione è duplice: da una parte quella di offrire occasioni di riscatto alle aree più periferiche della città, e dall'altra essere all'altezza della sfida ambientale, per essere coerenti con Milano e le scelte coraggiose dell'amministrazione. Ecco perché abbiamo deciso di organizzare una festa sostenibile e plastic free".
Al bando quindi piatti, bicchieri, cannucce e posate di plastica. E inoltre, per toccare con mano la sostenibilità, i visitatori della Festa potranno partecipare a laboratori esperienziali, come quello sul riuso creativo degli oggetti casalinghi o quello alimentare. 
"Tutto questo - ha concluso la segretaria metropolitana - sarà possibile grazie al lavoro delle magliette gialle, i nostri instancabili volontari, e grazie a una collaborazione con le associazioni del territorio e al forte coinvolgimento di tanti cittadini e realtà locali".


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni